Informazioni su Cortilia

www.cortilia.it è il primo mercato agricolo online per la vendita e la distribuzione di prodotti artigianali locali. Mette in contatto produttori e consumatori senza intermediari e organizza la consegna della spesa a domicilio.

Come conservare correttamente frutta e verdura

Imparare a conservare frutta e verdura in frigorifero è importante perché, evitando il deperimento precoce degli alimenti, è possibile gettare via meno cibo guasto e ridurre, di conseguenza, lo spreco alimentare.

Uno dei fattori determinanti per la conservazione è la temperatura: questa, all’interno del frigo, non è uguale in tutte le zone e, saper distinguere le zone più o meno fredde, permetterà una migliore conservazione degli alimenti. Ad esempio, nelle zone più fredde (quelle sopra i cassetti) è buona norma conservare gli alimenti che deperiscono in minor tempo come carne o pesce. Frutta e verdura possono essere invece riposte negli appositi cassetti che, tuttavia, non sempre riescono a contenere tutto il quantitativo. Si può quindi sistemare frutta e verdura a partire dai piani alti, nelle zone meno fredde, e gradualmente a scendere.

Altro fattore importante sono i contenitori dove vengono conservati gli alimenti. Ad esempio è meglio evitare i sacchetti di plastica in quanto, favorendo la formazione di umidità e condensa, agevolano il deperimento gli alimenti. Da preferire invece sacchetti di carta (che limitano la formazione della condensa) e contenitori o barattoli di vetro.

Infine è sempre buona norma non acquistare quantità eccessive di frutta e verdura (soprattutto nella stagione calda estiva) per non farle guastare in poco tempo. Un frigo colmo impedisce infatti il passaggio dell’aria tra gli alimenti favorendone il deperimento.

Conservazione fuori dal frigo

La maggior parte delle verdure vanno conservate in frigo fino al momento del consumo, altre invece si deteriorano prima ed è meglio lasciarle a temperatura ambiente come ad esempio patate, aglio e cipolle. Di seguito qualche consiglio utile per gli alimenti da conservare fuori dal frigo.

Patate: a contatto con il freddo producono più velocemente la solanina, una sostanza tossica che le fa diventare verdi. Anche la luce attiva velocemente la solanina, perciò è bene conservarle in luogo fresco e buio. 

Aglio e cipolla: non vanno messe in frigo perché il freddo e l’umidità accelerano la loro germogliazione.

Pomodori: la temperatura fredda del frigo ne blocca la maturazione per qualche giorno, cambiandone inoltre sapore e consistenza. L’ideale è conservarli fuori dal frigo, in questo modo la loro durata è di circa 4/5 giorni.

Erbe aromatiche: la temperatura fredda del frigo tende a farle afflosciare quindi è bene tenerle fuori frigo a mollo in un vaso di vetro.

Conservazione in frigo

Verdure a foglia verde: devono essere pulite eliminando le foglie esterne danneggiate. Da lavare e tagliare solo al momento del consumo possono essere, in alternativa, cucinate e conservate per qualche giorno in contenitori di vetro con chiusura ermetica.

Insalata: si può lavare e conservare avvolta in un panno pulito e umido. Se le foglie dovessero un po’ afflosciarsi basta metterle a bagno una decina di minuti in acqua fredda per fargli riprendere vigore.

Asparagi: occorre tagliare qualche centimetro del gambo (la parte bianca) e riporli con la punta in su in un vaso con dell’acqua, come se fossero un mazzo di fiori. In questo modo si conserveranno per 4/5 giorni. Lo stesso metodo di conservazione vale anche per la rucola.

Carote: anche se sono radici resistenti possono ammuffire a causa di un’eccessiva umidità all’interno del frigo oppure diventare amare quando vengono messe a contatto con alimenti che producono etilene (ad es. mele e banane). Possono essere sbucciate, tagliate a bastoncini e conservate in un barattolo di vetro con chiusura ermetica interamente coperte di acqua per qualche giorno così da essere sempre pronte al consumo.

Zucchine e melanzane: appassiscono in fretta, quindi è buona norma non tenerle per più di 4/5 giorni in frigo e consumarle nel più breve tempo possibile.

Mele e banane: sono frutti che si definiscono “climaterici” in quanto producono l’etilene, un ormone responsabile della maturazione e prodotto in quantità variabile da tutti i vegetali. Mele e banane producono un gran quantitativo di questa sostante ed ecco il motivo per cui fanno maturare più in fretta tutta la frutta e la verdura che viene posizionata vicino a loro. Al contrario i frutti “non climaterici” invece sono quelli che producono poco etilene (fragole, agrumi, frutti di bosco, cetrioli, uva, peperoni, zucca, etc).

Meal prep: come risparmiare tempo programmando la spesa e il menu settimanale

A volte, con i ritmi serrati della settimana lavorativa non c’è abbastanza tempo per fare la spesa con calma, per cucinare piatti sfiziosi e dedicarsi alla preparazione dei pasti della famiglia come si vorrebbe. Però una soluzione c’è! Un modo intelligente e zero-waste che permette di organizzare il menù settimanale familiare in anticipo e senza sprechi: il meal prep!

È un metodo molto semplice! Semplicemente si impegnano in cucina un paio d’ore del sabato o della domenica per preparare le basi per il menù settimanale che consumeremo poi dal lunedì al venerdì.

Il meal prep ti permetterà di organizzare la spesa razionalmente, di preparare in anticipo le basi per i pasti della settimana in maniera equilibrata, organizzata e veloce, di evitare di stare troppo tempo ai fornelli durante il giorno, di sprecare meno cibo e di mangiare piatti sfiziosi in poco tempo!

È sufficiente qualche ora in cucina nel fine settimana per avere 5 pranzi e 5 cene a disposizione per i giorni successivi!

Scopriamo insieme come: ecco il meal prep passo dopo passo!

mealglicerinia.jpg

1. DECIDI IN ANTICIPO IL TUO MENU SETTIMANALE. Sono a disposizione sul web diversi planner colorati e pratici scaricabili gratuitamente, perfetti per organizzare i pasti della settimana in anticipo, riducendo sprechi e perdite di tempo! Un bellissimo esempio sono i planner scaricabili di Stella Bellomo.

Inizia a compilare il tuo planner con i pasti della settimana che hai scelto giorno per giorno. Parti dalla colazione, segui con il primo spuntino, il pranzo (anche se mangi al lavoro è possibile organizzare un bento o una schiscetta sana ed equilibrata da portare con te), la merenda e infine la cena. Il tuo planner ti sarà utile anche per fare la spesa settimanale avendo ben chiaro cosa ti servirà e riducendo o magari azzerando del tutto gli sprechi alimentari e (qui sta il lato davvero sorprendente) senza mai più trovarti con la dispensa sfornita!

2. PROGRAMMA LA SPESA SULLA BASE DEL MENU SETTIMANALE. Prima di fare la spesa, scrivi su un foglietto quello che ti serve seguendo le ricette che hai scelto di preparare per la tua famiglia durante la settimana e fai la spesa on line su Cortilia. Puoi fare la tua spesa un giorno prima, comodamente a casa tua e la riceverai dove vuoi e all’orario più comodo per te.

3. FAI UNA SPESA IL PIÙ POSSIBILE ZERO-WASTE. Acquista i prodotti freschi nelle quantità che ti servono per la settimana: in questo il tuo planner ti sarà di grande aiuto. Ma fare una spesa zero-waste vuol dire anche pensare allo spreco non alimentare. Sapevi che fare la spesa su Cortilia ti aiuta a ridurre al minimo gli imballaggi che diversamente acquisteresti facendola al supermercato? Infatti, la maggioranza dei nostri prodotti hanno confezioni in carta, vetro o in materiali riciclabili. Inoltre non ci sono intermediari tra noi e i nostri produttori: questo fa sì che i prodotti impieghino poco tempo e poca strada per arrivare a casa tua, riducendo costi ed emissioni dovute al trasporto e garantendo sempre prodotti freschissimi!

4. CONSERVA BARATTOLI DI VETRO E CONTENITORI E ORGANIZZA LA DISPENSA. Fondamentale prima di iniziare a cucinare le basi del tuo meal prep è organizzare la tua dispensa in modo che tu abbia vasetti e contenitori ermetici adatti per poter conservare i cibi in frigorifero. Puoi riutilizzare i contenitori di vetro che ricevi con la tua spesa Cortilia!

5. PRENDITI DUE ORE DURANTE IL WEEKEND PER DEDICARTI AL MEAL PREP. A questo punto ci sei! Una volta che sai che cosa cucinare, che hai le materie prime per le tue ricette e i contenitori per conservarle, sei pronto per iniziare! Prepara tutte le basi per i pasti settimanali, cuocendo verdure, cereali, legumi, preparando gli impasti, le basi per torte salate o pasta fresca, i dolci, pane casereccio, ecc. e pulendo, lavando e asciugando bene frutta e verdura già pronta per l’uso.

6. ORGANIZZA IL FRIGORIFERO! Non ti resta che riporre tutto ciò che hai preparato in sicurezza negli appositi contenitori ermetici e conservarli in frigorifero per utilizzarli durante la settimana. Così ogni giorno con l’aiuto delle basi preparate avrai tutto ciò che serve per i tuoi pasti nelle quantità giuste, senza sprechi e senza mai ritrovarti con il frigo vuoto!

Siamo in tv con il nostro produttore Amoreterra e la sua farina Luce!

Domenica 30 giugno è andato in onda un servizio di TG Regione Emilia Romagna in cui si è parlato della magnifica farina Luce di Amoreterra, realizzata dalla molitura a pietra di 9 grani antichi. L’abbiamo scelta con entusiasmo perché è davvero eccezionale e la sua è una bellissima storia di recupero della biodiversità. Guarda il nostro piccolo intervento nel video:

Se vuoi saperne di più su Amoreterra, leggi l’articolo sulla nostra visita.

Raccolta di mirtilli bio dal produttore

mirtilliprincipe.jpgSabato 27 giugno vieni con noi dal produttore Principe di Fino a raccogliere i suoi mirtilli biologici!
A partire dalle 9.30 Principe di Fino ci accoglie nel suo bellissimo frutteto, dove ci divertiremo a raccogliere i mirtilli e potremo visitare il giardino in cui vivono le galline felici.
Dopo la raccolta potrai rinfrescarti con bibite a volontà portare con te due vaschette dei mirtilli raccolti.
Per partecipare, acquista il kit e riceverai i biglietti da portare il giorno dell’evento.

Ti aspettiamo in dimora Principale “Villa Tina” Via Vittorio Veneto 43 – Fino Mornasco (CO).

Visita dal produttore AmoreTerra

amoreterra

Una gita in campagna con noi: è ciò che hai sempre sognato?
Domenica 23 giugno ti offriamo la possibilità di trascorrere una giornata dal nostro agricoltore di fiducia AmoreTerra nel modenese, dove vengono coltivati cereali e legumi biologici.
Qui viene prodotta la farina Luce con ben 9 varietà di grani antichi, tutti biologici: un inno alla biodiversità che si traduce in una ricchezza di aromi e sapori unica

AMORETERRA-KIT
Dopo una passeggiata nei bellissimi campi di grano dorati pronti per la mietitura, visiteremo i mulini a pietra dove vengono prodotte le farine e pranzeremo con i prodotti dell’azienda.

Ecco il menu:

  • Tagliere di salumi aziendali dell’Appennino
  • Pane di farina Luce
  • Pane di farina Luce e canapa
  • Tarallini Luce integrali
  • Insalata di pasta Senatore Cappelli con verdure di stagione
  • Insalata di farro monococco decorticato
  • Biscottini Luce e caffè

Dopo pranzo, faremo una visita guidata nell’acetaia aziendale, dove viene prodotto l’aceto balsamico. Una bellissima occasione adatta a grandi e piccoli per trascorrere una giornata all’aperto con il nostro produttore e scoprire i sapori autentici della tradizione.

Come partecipare? Acquista su cortilia.it il kit per 1 , per 2 o per 4 persone, e riceverai insieme alla spesa i biglietti da portare con te il giorno dell’evento. Per i bambini sotto i 10 anni l’ingresso è gratuito!

Ti aspettiamo domenica 23 giugno dalle 9:30 tra le colline modenesi insieme a Michele di AmoreTerra!

KitAmoreTerrax4R

È bello essere Compagni di Banco!

Questo fine settimana a Torino si sono svolti i festeggiamenti in occasione del Trentennale del Banco Alimentare in Italia.

Il Banco Alimentare è una ONLUS che promuove il recuIMG_3478pero delle eccedenze alimentari, combattendo lo spreco recuperando cibo ancora buono da realtà come mense aziendali, industrie, supermercati, e ridistribuendolo alle strutture caritative, aiutando così migliaia di famiglie e persone bisognose.

Ogni giorno, solo la struttura di Moncalieri, sede del Banco Alimentare torinese, recupera l’equivalente di 11.400 pasti per le persone in difficoltà, ed è questo tipo di progetti che ci piace sostenere e promuovere.

Dalla mattina di venerdì alla sera della domenica si è tenuta in Piazza San Carlo la pedalata solidale, rigorosamente da fermi, “Pedala con Noi!”, durante la quale ogni km percorso si trasformava in un kg di cibo donato da noi di Cortilia e da altre aziende che hanno sposato questo progetto. Questo evento ha visto partecipare centinaia di persone provenienti da tutto il mondo che si avvicinavano allo stand in piazza per dare il loro supporto anche con poche pedalate.

Siamo immensamente fieri di poter dire che sono stati superati 700 km, per un totale di oltre 700 kg di cibo donato. Un grande grazie a tutti i partecipanti e soprattutto a Luchino, ragazzo di 14 anni che ha pedalato per oltre 35 km per questa giusta causa vincendo il premio di top biker!

I festeggiamenti sono continuati sabato sera con la Disco Soup, evento organizzato in collaborazione con la condotta dell’Università di Scienze Gastronomiche. Gli studenti, a ritmo di musica, insieme ad alcuni tra i migliori chef torinesi, hanno realizzato piatti freschi, gustosi e soprattutto antispreco, utilizzando e valorizzando le materie prime donate dai partner dell’evento, per una cena da oltre 300 persone.

I piatti erano davvero bellissimi e buonissimi, fa sempre riflettere vedere quanto bene si può fare con così poco. Se tutto questo è stato possibile lo dobbiamo ai nostri generosissimi produttori, che hanno donato oltre 500 kg di frutta e verdura, ed è lecito e rispettoso ringraziarli tutti, uno ad uno.

Grazie quindi a Brio, all’Azienda Agricola Cantalupo, ad Agricola Bioinvio, a Cascina Pizzo, a L’Ambiente Naturale, a Franchetti e alla Società Agricola Valli di Marca per il fantastico supporto dato.

Grazie infine al Banco Alimentare, è bello essere vostri Compagni Di Banco!

IMG_3558

Corso di cucina: prepara il tuo brunch!

cortile.jpg

Hai sempre sognato di preparare un brunch da Chef? Questo è il corso di cucina che fa per te!
Sabato 15 giugno dalle 11 alle 14 non prendere impegni: potrai imparare a preparare alcuni piatti perfetti per un brunch raffinato in compagnia di Libera Massa e Barbara Panetti, due delle chef più promettenti e attive nel panorama milanese.

Con il loro progetto Girls@Work, Barbara e Libera portano avanti un’idea di cucina contemporanea creativa e stagionale, ispirata ai loro viaggi in giro per il mondo.

Ecco che cosa impareremo a cucinare:
🍳 pancake di ricotta con pancetta allo sciroppo d’acero;
🍳 uovo strapazzato con erba cipollina;
🍳 uovo poché con toast agli spinaci e asparagi;
🍳 uovo “soft boiled” con blinis all’avocado mousse e un tocco di salmone affumicato fatto al momento (sì, imparerai ad affumicare!);
🍳 cheesecake ai mirtilli con crumble al cocco.

Partecipano anche: Diana dell’azienda Principe di Fino, nostro produttore di uova bio di alta qualità, e Sandra di Depuravita con i suoi succhi pressati a freddo. 

Dopo il corso, seguirà un brunch con i piatti preparati durante il corso.

Ti aspettiamo:
🗓️ Sabato 15 giugno
⏰ alle 11:00
📍Al Cortile – Via Giovenale 7, Milano

Per partecipare, acquista sul nostro sito l’evento per 1 o 2 persone e riceverai a casa il biglietto insieme alla tua spesa.

Le-chef-corso-cucina-al-cortilex1