La nuova piramide della dieta mediterranea

Piramide alimentare – Fonte: International Journal of Enviromental Research and Public Health

Alla fine dello scorso anno è stata pubblicata una nuova piramide della dieta mediterranea: questa unisce in maniera perfetta gli aspetti nutrizionali con aspetti di sostenibilità alimentare.

Cos’è la piramide alimentare? Uno strumento grafico che serve a comunicare, in modo semplice, efficace e immediato, quali e quanti cibi dovrebbero essere preferibilmente assunti durante una settimana, e in quali proporzioni. Gli alimenti posti alla base sono quelli che è meglio consumare con più frequenza e in quantità maggiori; man mano che si sale verso la punta della piramide, la frequenza relativa di consumo dovrebbe diminuire, senza sparire.

C’è una fondamentale novità in questa piramide, che si può ben vedere nella rappresentazione grafica: una terza dimensione, in ciascun livello, che rappresenta l’aspetto ambientale e l’impatto specifico sull’ambiente di ogni categoria alimentare.

Con la nuova piramide si è voluta proporre una dieta sana e sostenibile per il nostro benessere e quello del pianeta. E’ principalmente basata su alimenti di origine vegetale, ma non solo, mantenendo proprio il modello mediterraneo originario che, ricordiamo, era fatto da molti alimenti di origine vegetale.

Ci sono anche benefici ambientali: il modello mediterraneo, infatti, prevede un alto consumo di cereali, frutta, verdura e legumi, la cui produzione richiede un impiego di risorse naturali e di emissioni di gas serra meno intensivo rispetto a un modello alimentare basato sul consumo di carni e grassi animali.

Con l’obiettivo di aumentare la sostenibilità, la piramide propone il consumo di legumi una volta al giorno, abbassando nuovamente il consumo di carne rossa processata, formaggi e alimenti trasformati. 

Questo modello sottolinea ulteriormente l’importanza di scegliere e consumare ortaggi e alimenti vegetali rispettando la loro stagionalità e possibilmente locali: questo permette una riduzione delle coltivazioni in serra e dei relativi impatti ambientali e abbatte anche i costi e l’inquinamento causato dal trasporto da paesi lontani. 

La dieta mediterranea ha sempre avuto a cuore la biodiversità del territorio, promuovendo anche la naturalità degli alimenti e l’importanza della convivialità. Con questo nuovo aggiornamento si spera di aver portato ancora più consapevolezza alimentare nella scelta di ciò che portiamo a tavola!

Noi di Cortilia cerchiamo di farlo ogni giorno, anche attraverso i nostri menù, attraverso la filiera corta, la stagionalità e le scelte attente dei nostri fornitori!

Questo articolo è stato pubblicato in Uncategorized da Cortilia . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Cortilia

www.cortilia.it è il primo mercato agricolo online per la vendita e la distribuzione di prodotti artigianali locali. Mette in contatto produttori e consumatori senza intermediari e organizza la consegna della spesa a domicilio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...