Informazioni su Cortilia

www.cortilia.it è il primo mercato agricolo online per la vendita e la distribuzione di prodotti artigianali locali. Mette in contatto produttori e consumatori senza intermediari e organizza la consegna della spesa a domicilio.

Il carrello della spesa di Cortilia si riempie di €8.5M di investimenti per un’ulteriore crescita

Cortilia chiude con Five Seasons Ventures e Indaco Venture Partners un nuovo round di investimento da 8,5 milioni di euro per accelerare la crescita

Comunicato stampa

Milano, 10 settembre 2019 – Cortilia, innovativo e-commerce per la consegna a domicilio diprodotti alimentari freschi, annuncia di aver completato un nuovo round di investimento, raccogliendo capitali per 8,5 milioni di euro. 

Five Seasons Ventures, il primo fondo di venture capital paneuropeo specializzato nel foodtech, ed Indaco Ventures I, gestito da Indaco SGR, il più grande gestore di venture capital in Italia, entrano così nel capitale di Cortilia, entrambi con un ruolo di co-lead investors del nuovo round. Five Seasons e Indaco si uniscono così a P101 Ventures, già azionista finanziario di riferimento, e al founder e CEO Marco Porcaro, nella governance della scale-up. L’operazione include anche un ulteriore coinvolgimento da parte di Primomiglio, già azionista di Cortilia, attraverso il fondo Barcamper Ventures. 

Cortilia è nata nel 2012 come un mercato agricolo online di ortofrutta per diventare oggi, col suo vasto assortimento di quasi 2.000 referenze, il negozio online di riferimento per l’acquisto di prodotti alimentari freschi, accuratamente selezionati da piccoli agricoltori e artigiani, con un servizio di consegna a domicilio veloce e preciso, servendo 500 comuni distribuiti tra Lombardia, Piemonte ed Emilia-Romagna. Nel 2018 Cortilia ha consegnato i propri prodotti nelle case di oltre 20.000 famiglie italiane. 

Le nuove risorse finanziarie saranno utilizzate per dare ulteriore impulso al percorso di crescita dell’azienda e per espandere il servizio sul territorio italiano, facendo leva sull’utilizzo di tecnologie innovative e sistemi di AI per incrementare ulteriormente i propri standard di qualità e sostenibilità.

Sono profondamente orgoglioso che delle realtà così importanti nel mondo del venture capital come Five Seasons e Indaco SGR abbiano deciso di investire in Cortilia” ha dichiarato il founder e CEO di Cortilia Marco Porcaro, “ci aspetta una stagione di grandi sfide e le affronteremo con grandissimo entusiasmo, perché da Italiani vogliamo avere un ruolo primario nell’innovazione della distribuzione nel nostro Paese, dove la spesa online è ancora agli albori. Ci auguriamo che Cortilia sia la risposta alla ricerca dei consumatori di un modello diverso da quello proposto dalla Grande Distribuzione.”

Ivan Farneti, co-Founder di 5 Seasons, ha dichiarato: “Fin dal primo incontro abbiamo capito che Cortilia poteva essere una “gemma nascosta” e siamo estremamente soddisfatti di aver finalizzato questo investimento. In Italia la penetrazione del food e-commerce è ancora bassa, ma in forte crescita, e vediamo in Cortilia il campione emergente con maggiori chance di successo. Il team di gestione di Cortilia ha il profilo e le competenze del livello che cerchiamo ovunque in Europa, ascoltano attentamente i clienti e dialogano apertamente con i loro fornitori e siamo convinti che sapranno sfruttare al meglio l’opportunità che le nuove risorse finanziarie offrono.”

Davide Turco, Amministratore Delegato di Indaco SGR, ha dichiarato: “Ci ha convinto a investire un team molto appassionato e di grande qualità, che crediamo saprà rivoluzionare la distribuzione di prodotti agricoli grazie al suo modello innovativo in grado non solo di garantire prodotti migliori, ma anche di eliminare le inefficienze, generando importanti benefici sia dal punto di vista economico che della qualità per il consumatore, nel rispetto dell’ambiente”. Antonella Beltrame, partner di Indaco e Investment Director del Fondo ha aggiunto: “A nostro avviso, l’offerta grocery si polarizzerà tra Discount e Premium sia online che offline e Cortilia, grazie al suo brand, all’approccio omnicanale e alla tecnologia, è sicuramente sulla buona strada per dominare il segmento Premium, attraverso un’offerta di alto valore per tutti quei Clienti maggiormente attenti alla qualità e al servizio”.

Franco Gonella, board member di Primomiglio Sgr, ha dichiarato: “Abbiamo creduto in Cortilia e nel suo team fin dai primi momenti del lancio. È quindi per noi motivo di orgoglio poter contribuire ulteriormente alla crescita dell’azienda insieme a un prestigioso pool di investitori. Con questo nuovo round d’investimento Cortilia si posiziona sempre più come il punto di riferimento nel settore del food-tech in Italia”.
“Abbiamo creduto nel progetto sin dai suoi esordi e abbiamo accompagnato Cortilia in questi anni, contribuendo alla sua evoluzione e ai progressi, sostenendo la determinazione del suo management team. Con piacere oggi accogliamo i colleghi di Five Seasons e di Indaco per imprimere un ulteriore slancio ad una realtà che è un esempio virtuoso delle potenzialità delle imprese innovative italiane” ha dichiarato Andrea Di Camillo, Managing Partner di P101 Ventures.

L’aperitivo secondo noi: gli appuntamenti di settembre nel nostro store al Mercato Centrale Torino

A settembre torna l’Aperitivo Agricolo in compagnia dei nostri agricoltori!

L’Aperitivo Agricolo con il produttore piemontese Fusero del 31 agosto

Ogni sabato nel nostro store all’interno di Mercato Centrale Torino a partire dalle 17, ti aspettiamo con un produttore diverso ogni volta. Potrai fare tutte le domande che hai sempre sognato di fare direttamente al produttore sugli ortaggi, sulla frutta, sui formaggi, sui salumi e sui vini che assaggerai.

Ecco il programma completo:

📅 7 settembre – Simone Scaletta 🍷 e i vini delle Langhe

📅 14 settembre – Birrificio Rurale 🍺 con le birre artigianali della Brianza

📅 21 settembre – Tartuflanghe 🥔 e le eccellenze piemontesi a base di tartufo

📅 28 settembre – La Macina Ligure 🌿 con il pesto genovese e l’olio Taggiasca

Non è necessaria alcuna prenotazione: dalle 17 in poi ci trovi al Mercato Centrale Torino ad aspettarti. Non mancare!

Cortilia e vinci!

Inizia settembre, il mese del ritorno alle buone abitudini. Chi torna al lavoro, chi comincia la scuola, chi si iscrive in palestra, chi riprende corsi e progetti lasciati a metà.

E se sei fan di Cortilia, tornare alle buone abitudini ti premia! Per tutto il mese di settembre, fai incetta di prodotti sani e genuini e partecipa alla nostra operazione a premi “Cortilia & Vinci“.

Se effettui almeno 4 spese del valore minimo di 59€, riceverai bellissimi libri di cucina scelti da noi per farti divertire ai fornelli con nuove ricette. Ecco i premi in palio!

PREMIO 1

LUNCH BOX, L’Ippocampo Edizioni
In regalo con 4 spese effettuate nel mese di settembre ognuna dal valore minimo di € 59,00.

PREMIO 2

LUNCH BOX
+ CEREALI NEL PIATTO, L’Ippocampo Edizioni
In regalo con 4 spese effettuate nel mese di Settembre* ognuna dal valore minimo di € 79,00.

PREMIO 3

LUNCH BOX
+ CEREALI NEL PIATTO
+ TARTINE E CROSTINI, L’Ippocampo Edizioni

In regalo con 4 spese effettuate nel mese di Settembre* ognuna dal valore minimo di € 99,00

Vuoi saperne di più? Scopri tutti i dettagli sul nostro sito nella pagina dedicata.

Degustazioni, gite in campagna e laboratori per bambini: tutti gli eventi di settembre e ottobre

Dal settembre tornano gli eventi di Cortilia alla scoperta della campagna! Abbiamo studiato un succulento programma di appuntamenti per tutti i gusti: aperitivi in collaborazione con i nostri produttori presso Un Posto a Milano, laboratori per bambini, degustazioni in compagnia di alcuni influencer… fino a gite in cascine, uliveti e cantine!

Tutte occasioni uniche per incontrare il nostro team e i nostri agricoltori, scoprire le loro storie e vedere dal vivo i bellissimi luoghi dove nascono i prodotti che trovi sul nostro sito.

Il primo appuntamento è giovedì 5 settembre con L’Aperitivo Agricolo a tema “Nostalgia delle vacanze” presso Un Posto a Milano. Potrai incontrare i nostri produttori Parco Verde e Valdibella e assaggiare salumi e formaggi tipici della Basilicata e vini bianchi e rossi siciliani. Il prezzo dell’aperitivo è di 7€ a persona da pagare in loco, ma i posti sono limitati: registrati gratuitamente per riservare il tuo posto!

A seguire la Colazione in terrazza presso “Un Posto a Milano” sabato 14 settembre in compagnia dei produttori Ambrosiae e Depuravita per assaggiare granole raw, porridge appena preparati, succhi pressati a freddo di frutta e verdura e molto altro! Il prezzo della colazione è di 5€ a persona da pagare in loco. Registrati qui per partecipare!

Ecco il programma completo di tutti gli eventi programmati per settembre e ottobre:

Presto saranno disponibili i dettagli e sarà possibile prenotarsi anche per gli altri eventi. Continua a seguirci per non perderteli!

Conserve di frutta e verdura fatte in casa: alcuni accorgimenti

L’estate volge al termine, e con lei tra poco arrivano a fine stagione anche i suoi dolcissimi frutti: albicocche, pesche, prugne, susine… ma anche ortaggi come pomodori, melanzane e zucchine. Se vuoi goderti i sapori estivi tutto l’anno, prenditi un po’ di tempo per preparare delle semplici conserve fatte in casa!

Ricorda però che è fondamentale adottare alcuni accorgimenti di sicurezza, per evitare che batteri e funghi pericolosi possano compromettere la qualità delle conserve e, soprattutto, la nostra salute.

Prima di tutto, assicurati di lavorare in un ambiente pulito e di sterilizzare barattoli e coperchi attraverso la bollitura (scopri di più nell’articolo dedicato).

I rischi delle conserve casalighe

Il maggior rischio delle conserve fatte in casa si chiama botulino. Si tratta di un batterio microscopico, capace di produrre uno dei veleni più potenti conosciuti: la tossina botulinica.

20-30 persone l’anno in Italia vengono avvelenate dalla tossina botulinica e il 90% dei casi è associato al consumo di conserve preparate in casa.
I batteri clostridi sono molto diffusi in forma di spora: si trovano nella polvere, nel suolo, nei vegetali e negli animali, e non sono pericolosi. Possono però diventarlo se si trasformano in cellule vegetative, quando si trovano in condizioni ottimali, e può succedere in un ambiente anaerobico e poco acido come quello di una conserva non trattata adeguatamente. I batteri attivi producono la tossina, che contamina il cibo e diventa potenzialmente letale.

Hai già perso la voglia di metterti ai fornelli? Non spaventarti! La tossina botulinica, fortunatamente, con la cottura perde la sua attività biologica, diventando del tutto innocua. Perciò può essere resa inattiva con la cottura per almeno 10 minuti a temperature superiori a 80°C.

Un altro rischio – meno grave ma non per questo meno importante – è quello di muffe e lieviti, i microrganismi più comunemente responsabili delle alterazioni delle conserve. Sono muffe molto visibili, facilmente riconoscibili e in genere non pericolose: se ben ripulite, marmellate e confetture attaccate da queste muffe possono essere consumate comunque.

Ecco allora alcuni semplici ma importantissimi accorgimenti da adottare durante la preparazione di conserve fatte in casa in tutta sicurezza.

Conserve di pomodoro

Una delle preparazioni casalinghe più diffuse è la salsa di pomodoro, o passata, che è una di quelle da considerarsi a rischio per la proliferazione del batterio botulino. Per la preparazione delle passate è preferibile utilizzare varietà di pomodoro più acide (con un pH< 4,3). Se i pomodori non fossero sufficientemente acidi, si può intervenire aggiungendo del succo di limone (15 ml per 500 ml di prodotto finito) o acido citrico ad uso alimentare (¼ di cucchiaino per 500 ml di prodotto finito).

Inoltre, le conserve di pomodoro hanno bisogno di un ulteriore trattamento, detto pastorizzazione. Si può fare la pastorizzazione immergendo completamente i vasi in una pentola molto alta, riempita d’acqua. Il livello dell’acqua deve superare il tappo dei contenitori di almeno 3-4 centimetri. Mettere il coperchio sulla pentola, portare a ebollizione e lasciar bollire in modo continuo, uniforme e senza interruzioni per circa 40 minuti.

Scopri la ricetta della passata ricca di pomodoro su Cortilia!

Marmellate e confetture

Hanno contenuto sufficientemente acido, grazie alla frutta e allo zucchero utilizzato. Riempi i vasetti con la confettura ancora bollente, assicurandoti di lasciare uno spazio vuoto che prende il nome di “spazio di testa” alto circa 1 cm. Chiudi ermeticamente i barattoli e disponili capovolti su una superficie fredda per lasciarli raffreddare a temperatura ambiente. Quando i contenitori saranno ben raffreddati, devono essere accuratamente ispezionati per valutare il raggiungimento del sottovuoto. I tappi o le capsule di metallo dovranno apparire leggermente concavi (incurvati verso l’interno del contenitore) e non devono fare “click-clack”.

Scopri la ricetta della confettura di frutta estiva su Cortilia!

Conserve sott’olio

Selezionare con cura gli ortaggi, lavarli bene e tagliarli a pezzi. Sbollentarli per qualche minuto in una soluzione di acqua e aceto in parti uguali prima di adagiarli nei barattoli. Questo vale anche per gli ingredienti da usare per preparare oli aromatizzati (ad esempio all’aglio, al peperoncino, o alle erbe aromatiche). Dopo la fase di cottura, piuttosto breve, gli ingredienti vanno asciugati su un panno e inseriti nei contenitori facendo attenzione a colmare tutti gli spazi. Nel vasetto, devono essere coperti completamente con olio.

Scopri la ricetta delle melanzane piccanti sott’olio su Cortilia!

Ora che sai come preparare in sicurezza le conserve in casa, non ti resta che scegliere su Cortilia.it la tua frutta e verdura di stagione preferita e sbizzarrirti con confetture, salse, sottoli, frutta sciroppata, giardiniere colorate… e chi più ne ha più ne metta!

Come sterilizzare i barattoli per le conserve fatte in casa

Quando si preparano in casa conserve artigianali, come confetture, passate e sottoli, è fondamentale adottare alcuni accorgimenti di sicurezza, per evitare che batteri e funghi pericolosi possano compromettere la qualità delle conserve e, soprattutto, la nostra salute. In questo articolo scopriremo come preparare delle buonissime conserve estive in tutta sicurezza.

Igiene e sterilizzazione per conserve sane e sicure

Per preparare conserve in sicurezza anche in casa bisogna seguire basiche norme igieniche personali e della cucina, che possono essere la prima fonte di contaminazione. Lavare bene le mani con sapone, cambiare spesso strofinacci e usare utensili puliti evita gran parte dei microrganismi.
Anche la scelta degli ingredienti è importante: preferire sempre prodotti di stagione, perché più ricchi di nutrienti, e possibilmente biologici, così da evitare il rischio che i vegetali possano contenere residui di pesticidi e antiparassitari. Frutta e verdura vanno lavati bene sotto acqua corrente in modo da eliminare terra ed altri residui, ed è utile immergerli per qualche minuto in acqua e bicarbonato di sodio per una maggiore pulizia.
Un aspetto importante va alla preparazione dei contenitori. Spesso si parla di sterilizzare i barattoli di vetro, ma più che di sterilizzazione sarebbe opportuno parlare di sanificazione. Per sterilizzazione si intende, infatti, un trattamento capace di distruggere indistintamente tutte le forme microbiche che con gli strumenti di casa non si può ottenere. Con qualche accortezza e alcuni semplici metodi, invece, possiamo ottenere una sufficiente sanificazione dei nostri barattoli di vetro.

Quello della bollitura è il metodo più facile e diffuso. Ecco i passaggi da seguire:
mettere i vasetti (avvolti negli strofinacci puliti in modo che non si rompano urtandosi) in una pentola alta;
riempire la pentola con acqua fredda coprendo totalmente i vasetti;

portare ad ebollizione a fuoco vivace, poi abbassare la fiamma e lasciare bollire per almeno altri 30 minuti;

togliere i vasetti dalla pentola, aiutandosi con una pinza, solo quando l’acqua è fredda. Si possono lasciare asciugare per qualche minuto su uno strofinaccio pulito, meglio se appena stirato, e utilizzarli subito.

In alternativa, si possono sanificare i propri barattoli con un lavaggio ad alte temperature in lavastoviglie (senza usare sapone) oppure lasciando i barattoli per 20 minuti in forno acceso a 100°C.

Le ricette per un brunch perfetto by Girls at Work

Sabato 15 giugno abbiamo tenuto un corso di brunch in collaborazione con le “Girls at Work” Libera e Barbara, le chef del ristorante Al Cortile.

Te lo sei perso? Ecco qui tutte le ricette e i trucchi imparati durante il corso, da replicare a casa per preparare un brunch da vero Chef!

UOVA SODE

Portare l’acqua salata ad ebollizione, successivamente accompagnare le uova sul bordo della pentola e lasciarle cuocere da 8 a 9 minuti.

UOVA SOFT BOILED (tuorlo morbido)

Portare l’acqua salata ad ebollizione, successivamente accompagnare le uova sul bordo della pentola e lasciarle cuocere dai 3 ai 4 minuti. Raffredda subito le uova immergendole in acqua fredda e ghiaccio.

Suggerimenti: abbinale ad asparagi, avocado toast, salmone.

UOVA IN CAMICIA

Portare l’acqua ad ebollizione in una pentola con i bordi alti, aggiungere un bicchiere di  aceto di vino bianco o di mele. Rompere l’uovo in un bicchiere e appena l’acqua torna ad ebollizione, creare un mulinello mescolando con una frusta, contare fino a 3 e buttare l’uovo al centro lentamente, attendere che l’uovo diventi bianco (ci vorranno circa 3 minuti). Prelevare con una schiumarola.

Suggerimenti: utilizza delle spezie per colorare l’acqua, prova con lo zafferano!

UOVA MARINATE (sotto sale)

Preparare un contenitore con del sale ed appoggiare delicatamente il tuorlo delle uova su di esso ricoprendolo con altro sale.

Riporlo in frigo per minimo 4h e utilizzarlo pulito dal sale.

Suggerimenti: utilizzalo grattuggiato per una carbonara alternativa con cacio pepe e

guanciale!

UOVA STRAPAZZATE

Utilizzare uova e panna fresca dello stesso peso, aggiungere sale (qb) e frullare. Scaldare una padella, aggiungere l’olio di semi e la crema ottenuta da uova e panna, attendere le “bolle”, mescolare velocemente e impiattare subito.

Suggerimenti: la dose ideale è di un uovo a testa.

SALMONE AFFUMICATO

Ricoprire una teglia con carta di alluminio, spolverare con due cucchiai di riso, un cucchiaio di zucchero di canna e spezie a piacimento. Procurarsi una teglia forata o uno scola pasta e appoggiare il trancio di salmone che si intende affumicare direttamente su una teglia forata o sullo scola pasta. Disporre quest’ultimo sopra alla teglia con il riso e portare sul fuoco. Appena inizia a fare fumo, ricoprire il tutto con carta d’alluminio. Lasciare sul fuoco 8 minuti. Spegnere e lasciare riposare per 15 minuti. La durata di cottura/affumicatura dipende da ciò che si sta affumicando e dalla dimensione.

Suggerimenti: divertiti con la stessa procedura per affumicare qualsiasi tuo piatto!

AVOCADO MOUSSE

– 2 avocado

– 1 cucchiaio di succo di limone o di lime

– sale qb

Rimuovere il seme e la pelle dell’avocado e tritare la polpa con il succo di limone con un frullatore ad immersione fino a consistenza desiderata.

Suggerimenti: guarnisci a piacimento con una foglia di coriandolo o spezie a piacere!

SPINACI SALTATI

– 500 gr di spinaci baby

– spicchio di aglio

– sale qb

– 1 cucchiaio di olio di oliva

Scaldare l’olio con l’aglio schiacciato, aggiungere gli spinaci e cuocere per un

ulteriore minuto. Regolare di sale.

ASPARAGI SALTATI

– 1 mazzo di asparagi

Con un pelapatate rimuovere delicatamente la buccia esterna dell’asparago. Sbollentare gli asparagi per 30 secondi e bloccare immediatamente la cottura in acqua e ghiaccio.

Successivamente in una padella calda aggiungere un filo di olio e uno spicchio di aglio tagliato, rosolare leggermente gli asparagi e regolare di sale.

BLINIS

– 150 gr farina integrale

– 70 gr farina 0

– 1 bustina lievito di birra secco

– 1 uovo

– 250 ml latte caldo

– 1 cucchiaino di sale

Scaldare leggermente il latte, unire il lievito e lasciare riposare per 15 minuti. Aggiungere l’uovo, le farine e il lievito. Mescolare vigorosamente, coprire con pellicola e lasciar riposare l’impasto per almeno 45 minuti.

Riscaldare la padella con un filo di olio di semi o una noce di burro, versare un cucchiaio o due di impasto. Quando sulla superficie inizieranno a formarsi dei forellini (dopo 1 min.) girare i blinis e cuocerli per 30 secondi sull’altro lato.

PANCAKES

– 1 tazza di ricotta

– 2 tazze di farina

– 1 tazza di latte

– 2 cucchiai di zucchero

– 2 uova

– 1 bustina di lievito per dolci

In una bowl unire tutti gli ingredienti secchi, in un’altra mescolare ricotta con latte e uova e successivamente unire agli ingredienti secchi. Se necessario aggiungere extra latte se l’impasto risulta troppo denso. Riscaldare la padella con un filo di olio di semi o una noce di burro. Versare un cucchiaio o due di impasto. Appena i bordi risultano asciutti (dopo circa 2 minuti) girare il pancake e cuocere ancora per 2 minuti.

Suggerimenti: spolverare i pancakes con zucchero a velo, sciroppo di agave o sciroppo d’acero a piacimento.

CHEESECAKE

CRUMBLE

– 150 gr burro a temperatura ambiente

– 150 gr farina

– 100 gr zucchero

– 150 gr cocco

Impastare tutti gli ingredienti e cuocere in forno a 180°C per 20 minuti o fino a doratura. Far raffreddare e tritare finemente in un cutter. Sciogliere 75 g di burro e unire al crumble sbriciolato.

CHEESE MOUSSE

– 800 gr di formaggio fresco

– 200 gr di mascarpone

– 6 tuorli d’uovo

– 150 gr di zucchero

– 50 gr di amido di mais

Amalgamare il tutto.

PROCEDIMENTO

Imburrare e infarinare una teglia a cerniera di 15 cm di diametro. Inserire il crumble bagnato con il burro fuso e pressarlo sul fondo e sui bordi. Versare la cheese mousse. Infornare a 160° per 45 minuti/1 ora. Far raffreddare e ultimare con la confettura di mirtilli.