MARIO GASBARRINO ENTRA NEL CDA CORTILIA

Un nuovo passo verso la crescita e lo sviluppo strategico, con l’ingresso nel nostro consiglio di amministrazione di Mario Gasbarrino, un manager di grande esperienza e carisma nel mondo della Grande Distribuzione italiana. Dopo il round di finanziamento da 8,5 Milioni di euro annunciato lo scorso settembre, continuiamo a crescere con una visione sempre più omnicanale.

Mario Gasbarrino, laureato in matematica, ha un’esperienza pluridecennale nella grande distribuzione; ha lavorato per Gruppo GS, Sigros, Rinascente e, dal 2006 fino a settembre 2019, in Unes come presidente e amministratore delegato. In questa ultima esperienza, il manager molisano ha affermato il suo pensare visionario, rivoluzionando il mercato della GDO italiana con la trasformazione di U2 Supermercato nel “Supermercato Controcorrente” raddoppiando il fatturato da 500 milioni di euro a 1.007 milioni. A Gasbarrino si deve anche la prima alleanza con Amazon Prime Now nella Gdo italiana. Curioso, ma soprattutto innovatore, nel 2015 Mario Gasbarrino lancia il primo temporary store di una private label, iniziando così quel processo di crescita che ha portato il Viaggiator Goloso al successo.

Oggi Gasbarrino entra in Cortilia con l’obiettivo di supportare il percorso verso la multicanalità e lo sviluppo dell’offerta, mantenendo il nostro distintivo posizionamento di e-commerce di prodotti freschi a filiera corta.

Commenta Mario Gasbarrino: “da quando ho potuto, non ho mai scelto a caso le Aziende con le quali collaborare. Sono onorato ed orgoglioso di entrare nel CDA di Cortilia perché, nonostante avessi dichiarato di non voler più interessarmi di retail, sono convinto che, con l’ingresso in Cortilia, sto mettendo un piede nel retail di domani, ovvero nel futuro”.

“È da tempo che condivido con Mario una visione dell’evoluzione della distribuzione alimentare: semplice, efficiente, sostenibile, esperienziale ed omnicanale” – continua Marco Porcaro CEO e Founder di Cortilia – Sono ora molto contento che si siano create le condizioni per collaborare insieme nello sviluppo strategico di Cortilia. L’esperienza e l’umanità di Mario saranno un grande valore per me e il mio Team per poter raggiungere gli obiettivi sempre più ambiziosi che ci siamo dati, per innovare nel mondo della distribuzione alimentare valorizzando le produzioni di qualità del nostro territorio, in uno scenario competitivo e di domanda in rapidissima evoluzione.”

Come organizzare gli alimenti in freezer

Il freezer è ormai un elettrodomestico irrinunciabile, che permette di prolungare la conservazione degli alimenti in modo facile e sicuro. Presente in tutte le cucine, non sempre è organizzato nel modo migliore per preservare qualità e salubrità dei prodotti. Occorre premettere che le basse temperature non sono sinonimo di sterilità: i microrganismi che degradano il cibo sono “dormienti” nelle condizioni ambientali del freezer che ne limita lo sviluppo, ma pur sempre presenti. Abbiamo quindi definito cosa fare per organizzare questo elettrodomestico così da gustare al meglio e in tutta sicurezza gli alimenti congelati. 

Preparare il freezer

Cominciamo dal freezer vuoto. Come prima cosa deve essere pulito. La pulizia periodica del freezer è importantissima: ogni 4/5 mesi va svuotato, sbrinato e pulito bene con uno sgrassatore ecologico con tensioattivi naturali.

Ogni mese invece si può controllare velocemente il contenuto dei cassetti, in modo da capire se c’è qualche prodotto da consumare a breve.

Riempiamo quindi il freezer. Tra i contenitori più comodi per conservare i cibi in freezer ci sono i sacchetti appositi in mater-bi, compostabili e biodegradabili, e resistenti come quelli tradizionali. Se scegliamo i contenitori riutilizzabili in plastica, facciamo attenzione a non riempirli troppo: con il freddo, l’acqua all’interno degli alimenti tenderà ad espandersi, incrinando o rompendo il contenitore. 

È fondamentale etichettare il cibo, indicando cosa contiene il sacchetto e quando è stato congelato. Nel giro di qualche settimana ci si dimentica cosa contengono con precisione i vari contenitori… per cui vale la pena scriverlo, magari usando delle  etichette adesive o dello scotch di carta!

Cosa si può congelare?

La lista di quel che si può congelare è lunghissima: liquidi, ortaggi e frutta, pasta fresca, ingredienti crudi, alimenti già cotti, avanzi e piatti pronti. Andiamo con ordine.

Liquidi

Dal latte al brodo già pronto, facendo attenzione ai contenitori perchè l’acqua aumenta di volume con il congelamento. Il brodo è un ottimo esempio. Per averlo sempre pronto e a portata di mano possiamo congelarlo nelle vaschette per il ghiaccio, in modo che sia già porzionato.

Ingredienti crudi

Se invece vogliamo creare una piccola scorta di soffritto, basterà tritare finemente carote, sedano e cipolla nella proporzione che preferiamo, riempire la vaschetta per il ghiaccio con questo trito e congelare. Una volta solidificati, ci basterà trasferire i cubetti ottenuti in un sacchetto per freezer per avere delle monoporzioni di soffritto comodissime da usare anche se non si trovano gli ingredienti freschi!

Le verdure verdi si possono congelare senza problemi ma è consigliabile sbianchirle. Si tratta di una scottatura in acqua, molto utile perchè distrugge buona parte dei microrganismi e degli enzimi che causano l’imbrunimento della maggior parte degli ortaggi e la loro veloce degradazione. Per sbianchire le verdure, le immergiamo in acqua bollente a pentola scoperta e, non appena l’acqua riprende il bollore, le scoliamo, le passiamo in acqua e ghiaccio per qualche istante, le stendiamo ad asciugare e, in ultimo, le congeliamo. 

Anche pasta fresca ripiena e gnocchi sono perfetti da conservare in freezer:  per evitare che si attacchino tra loro, formando un unico blocco un po’ difficile da consumare, li congeliamo stesi su una teglia o un vassoio per poi trasferirli in sacchetti.

Ingredienti cotti

Cereali e legumi già lessati sono comodi da conservare in freezer per avere una piccola scorta pronta all’uso, da aggiungere alle zuppe o da usare per una insalata. Per esempio, si può cuocere una dose doppia di farro o di riso integrale e congelarne metà,  meglio se dividendole in monoporzioni all’interno di contenitori di alluminio (ce ne sono di tante misure, anche piccoli) o anche nei pirottini per i muffin. In questo modo, ci basterà versare una porzione di cereali in una vellutata o in un minestrone verso fine cottura per completare la ricetta. 

Si possono congelare anche i cibi già cotti, senza correre nessun rischio per la salute. Bisogna però avere alcune attenzioni: il tempo di cottura andrebbe ridotto rispetto a quello previsto normalmente, per evitare che l’alimento si scuocia una volta riscaldato. Un altro consiglio: le salse a parte! Si possono congelare in piccoli contenitori, bicchierini e vasetti, evitando così alterazioni dei sapori.

Come si scongela il cibo?

Scongelare i cibi è una pratica tanto importante come quella del congelamento. Anche se abbiamo fretta, non acceleriamo lo scongelamento con l’impiego di acqua bollente, specialmente se si tratta di alimenti deperibili come carne e pesce.

Allo stesso modo, non rimettiamo nel freezer un alimento che abbiamo fatto scongelare. Interrompere la catena del freddo può essere molto rischioso per la nostra salute perché la carica batterica aumenta.

Il miglior modo per scongelare carne e pesce è utilizzare il frigorifero. È però un procedimento che richiede tempo, almeno 12 ore, quindi bisogna essere molto previdenti e programmare con anticipo. Il vantaggio è che la temperatura del frigo, sotto i 5 °C, consente uno scongelamento omogeneo che preserva tutte le caratteristiche degli alimenti ed evita la proliferazione di batteri.

Diverso è il discorso per alimenti di origine vegetale. La verdura non ha bisogno di essere scongelata per essere cotta, anzi nella maggior parte dei casi è bene cuocerla ancora surgelata, in modo da preservare un danno tipico del ghiaccio, ovvero la perdita di consistenza che rende le verdure molli e scure.

Un’attenzione particolare al gelato e ai latticini in generale: il gelato è uno tra i gli alimenti più delicati per la catena del freddo, che non deve essere interrotta per nessun alimento. Se il gelato è stato anche solo parzialmente scongelato, non dovrà essere ricongelato, perché può essere soggetto a un accumulo di batteri.

Meal prep: come organizzare in anticipo i pasti di tutta la settimana

Grazie al meal prep si possono organizzare e preparare in anticipo i pasti di tutta la settimana. Con poche ore di lavoro, generalmente da svolgere nel fine settimana o quando si ha un po’ più di tempo a disposizione, si pianifica il menu, per poi dedicarsi alla preparazione di verdure, cereali, proteine vegetali e animali in modo tale da avere già pronte alcune preparazioni.

Il meal prep permette di avere numerosi vantaggi: meno sprechi alimentari (evitando così di far andare a male il cibo), un’alimentazione più sana (quante volte capita che, arrivati a casa dopo una giornata di lavoro, non ci sia niente di pronto e si ricorra a cibo da asporto non proprio salutare?), una gestione migliore dei propri tempi e un conseguente risparmio in termini economici.

Come organizzarsi? 

Il primo passo da fare è stabilire un menu settimanale, suddiviso in pranzo e cena (puoi aggiungere anche la merenda se hai dei bimbi). Successivamente fai la lista della spesa con tutto ciò che ti occorre per le diverse preparazioni e poi, opzione non trascurabile, puoi fare la spesa comodamente da casa su cortilia.it o sulla nostra app. Una volta ricevuta la cassetta, sistema tutto l’occorrente e sarai pronti per preparare il tuo meal prep. Vediamo come organizzarsi con gli ingredienti autunnali!

Che cosa si può preparare in anticipo?

Cereali

I cereali sono molto versatili, puoi utilizzarli per svariate ricette, dai primi piatti come zuppe, minestre o finti risotti, alle polpette. Sono ideali per riempire degli ortaggi da fare al forno o preparare il pranzo da portare in ufficio o a scuola, la fatidica “schiscetta”. Si possono conservare in frigorifero, in barattoli con chiusura ermetica e preferibilmente di vetro, per 3 o 4 giorni.

Legumi

Se acquisti quelli secchi, devi metterli in ammollo il giorno precedente in un recipiente capiente e cambiare l’acqua per due o tre volte. Trascorse 24 ore, trasferiscili in una pentola, ricoprili di acqua e aggiungi un pezzo di alga kombu (o in alternativa qualche foglia di alloro) che ha lo scopo di renderli più digeribili. Porta l’acqua a bollore e togli, nella fase iniziale, la schiuma che si creerà sulla superficie. Cuoci per circa 1 ora o secondo i tempi indicati sulla confezione; la tempistica dipende dal legume (in pentola a pressione i tempi all’incirca si dimezzeranno). Una volta cotti puoi conservarli in frigo per una settimana nella loro acqua di cottura oppure porzionarli e surgelarli in modo tale da averli sempre a disposizione.

Se, invece, hai poco tempo da dedicare alla cottura di quelli secchi puoi utilizzare i legumi già cotti, ugualmente versatili e adatti a svariate ricette.
Ecco alcune idee per utilizzare i legumi in cucina:

  • hummus: è una salsa corposa di ceci che si può mangiare spalmata sul pane, per condire la pasta, i cereali o per accompagnare verdure tipo pinzimonio. Generalmente preparata a base di ceci, puoi cucinarla anche con altri tipi legumi come lenticchie, piselli, fagioli cannellini, fagioli tondini, cicerchie o fave.
  • Ragù di lenticchie ideale come condimento per la pasta, per risotti o, nella stagione fredda, per la polenta. Si prepara partendo da un soffritto di carote, cipolla e sedano, poi si aggiungono le lenticchie crude, la passata di pomodoro, un po’ di acqua e si porta a cottura. Per una versione più sfiziosa si possono aggiungere le noci che donano un po’ di croccantezza, oppure i funghi. 
  • Polpette/crocchette/burger vegetale: basta un mix di legumi a scelta, un cereale, una verdura e si possono creare dei piatti sfiziosi in poco tempo e con pochi ingredienti.

Verdure

Le verdure a foglia verde (cavolo nero, erbette, coste, bietole, ecc.) possono essere cucinate in anticipo e conservate in contenitori di vetro per 2 o 3 giorni in frigorifero, poi all’occorrenza basta saltarle in padella per riscaldarle.

Il cavolo verza può essere tagliato a julienne e conservato a crudo in frigo.

Le carote e i finocchi possono essere tagliati a bastoncini e conservati in frigo per 3 o 4 giorni in un barattolo di vetro ricoperte di acqua (sono l’ideale come aperitivo o snack “spezza fame” per bimbi… e anche per adulti!).

E gli scarti? Ecco un consiglio anti-spreco: tagliali a pezzetti e conservali in freezer, in modo da averli sempre a disposizione per poter preparare brodi per tortellini, minestroni, zuppe o risotti. Così durante l’inverno avrai sempre il necessario per preparare al volo una minestra calda!

Con le verdure di stagione, specialmente in autunno, si possono preparare in anticipo ottime creme e vellutate di verdure: si conservano in frigorifero per 2/3 giorni, in barattoli di vetro ben chiusi e con la superficie ricoperta di olio. Procurati verdure fresche di stagione, come la zucca Butternut, il cavolfiore, i broccoli, il cavolo nero o quello riccio, le barbabietole, ecc., frutta secca, erbe aromatiche, legumi e un buon olio extra vergine d’oliva. Basta stufare le verdure in pentola con un filo d’olio, frullare tutto insieme e in poco tempo avrai a disposizione dei pesti gustosi per condire pasta, riso, cereali o da utilizzare come salse di accompagnamento a verdure e secondi piatti, o semplicemente delle vellutate da gustare calde con qualche crostino di pane croccante.

Una volta preparati gli ingredienti seguendo il metodo del meal prep, durante la settimana potrai preparare le tue ricette stagionali preferite in poco tempo. Cerchi qualche idea? Lasciati ispirare dalle nostre ricette autunnali!

Scopri la ricetta della Vellutata di zucca con uovo poché e chips di kale
Scopri la ricetta della Vellutata di ceci con speck e crostini
Scopri la ricetta della Vellutata di piselli con straccetti di pollo e chips di crusco
Scopri la ricetta della Vellutata di zucchine con pomodorini e stracciatella

Ottobre si tinge di rosa: insieme a Lilt per la lotta contro il tumore al seno

Per tutto il mese di ottobre siamo felici di sostenere la campagna di prevenzione Nastro Rosa della Lega Italiana contro i Tumori, pensata per sensibilizzare le donne agli strumenti di prevenzione del carcinoma mammario. Un’importante arma di prevenzione è una sana e corretta alimentazione; per questo ci siamo sentiti subito partecipi ed entusiasti di condividere i principi della campagna.

Inauguriamo il mese della prevenzione con un evento ospitato da Un posto a Milano martedì 1 ottobre alle ore 18:30: il senologo Dott. Mario Rampa ci parlerà dell’importanza della prevenzione del tumore al seno, che passa anche attraverso la scelta di prodotti alimentari di qualità; al termine ci sarà un aperitivo con prodotti in vendita sul nostro sito. La partecipazione è gratuita, ma richiediamo una donazione direttamente a Lilt di minimo 10€. Partecipa per aiutare l’associazione!

Il sostegno alla Campagna Nastro Rosa continua sul nostro sito per tutto il mese. Infatti, abbiamo selezionato insieme agli esperti di alimentazione di Lilt una vetrina di prodotti “rosa”: per ogni prodotto acquistato, doneremo 1€ a Lilt per la ricerca e la prevenzione.

Siamo onorati – dichiara Marco Porcaro, CEO Cortilia – di poter contribuire e sostenere questa importante campagna di sensibilizzazione, che si rivolge alle donne non soltanto perché soggette al carcinoma mammario, ma anche perché principali decision makers dell’alimentazione e dello stile di vita della famiglia: ci auguriamo, con queste iniziative, di portare un contributo concreto all’informazione sulla prevenzione del tumore al seno, per invertire la tragica tendenza che vede l’incidenza di questa malattia in crescita nel nostro Paese”.

La nostra iniziativa si inserisce nel fitto calendario di eventi di Lilt Milano nel mese di ottobre, come visite senologiche gratuite nelle piazze del territorio, mostre fotografiche ed eventi serali.

Il carrello della spesa di Cortilia si riempie di €8.5M di investimenti per un’ulteriore crescita

Cortilia chiude con Five Seasons Ventures e Indaco Venture Partners un nuovo round di investimento da 8,5 milioni di euro per accelerare la crescita

Comunicato stampa

Milano, 10 settembre 2019 – Cortilia, innovativo e-commerce per la consegna a domicilio diprodotti alimentari freschi, annuncia di aver completato un nuovo round di investimento, raccogliendo capitali per 8,5 milioni di euro. 

Five Seasons Ventures, il primo fondo di venture capital paneuropeo specializzato nel foodtech, ed Indaco Ventures I, gestito da Indaco SGR, il più grande gestore di venture capital in Italia, entrano così nel capitale di Cortilia, entrambi con un ruolo di co-lead investors del nuovo round. Five Seasons e Indaco si uniscono così a P101 Ventures, già azionista finanziario di riferimento, e al founder e CEO Marco Porcaro, nella governance della scale-up. L’operazione include anche un ulteriore coinvolgimento da parte di Primomiglio, già azionista di Cortilia, attraverso il fondo Barcamper Ventures. 

Cortilia è nata nel 2012 come un mercato agricolo online di ortofrutta per diventare oggi, col suo vasto assortimento di quasi 2.000 referenze, il negozio online di riferimento per l’acquisto di prodotti alimentari freschi, accuratamente selezionati da piccoli agricoltori e artigiani, con un servizio di consegna a domicilio veloce e preciso, servendo 500 comuni distribuiti tra Lombardia, Piemonte ed Emilia-Romagna. Nel 2018 Cortilia ha consegnato i propri prodotti nelle case di oltre 20.000 famiglie italiane. 

Le nuove risorse finanziarie saranno utilizzate per dare ulteriore impulso al percorso di crescita dell’azienda e per espandere il servizio sul territorio italiano, facendo leva sull’utilizzo di tecnologie innovative e sistemi di AI per incrementare ulteriormente i propri standard di qualità e sostenibilità.

Sono profondamente orgoglioso che delle realtà così importanti nel mondo del venture capital come Five Seasons e Indaco SGR abbiano deciso di investire in Cortilia” ha dichiarato il founder e CEO di Cortilia Marco Porcaro, “ci aspetta una stagione di grandi sfide e le affronteremo con grandissimo entusiasmo, perché da Italiani vogliamo avere un ruolo primario nell’innovazione della distribuzione nel nostro Paese, dove la spesa online è ancora agli albori. Ci auguriamo che Cortilia sia la risposta alla ricerca dei consumatori di un modello diverso da quello proposto dalla Grande Distribuzione.”

Ivan Farneti, co-Founder di 5 Seasons, ha dichiarato: “Fin dal primo incontro abbiamo capito che Cortilia poteva essere una “gemma nascosta” e siamo estremamente soddisfatti di aver finalizzato questo investimento. In Italia la penetrazione del food e-commerce è ancora bassa, ma in forte crescita, e vediamo in Cortilia il campione emergente con maggiori chance di successo. Il team di gestione di Cortilia ha il profilo e le competenze del livello che cerchiamo ovunque in Europa, ascoltano attentamente i clienti e dialogano apertamente con i loro fornitori e siamo convinti che sapranno sfruttare al meglio l’opportunità che le nuove risorse finanziarie offrono.”

Davide Turco, Amministratore Delegato di Indaco SGR, ha dichiarato: “Ci ha convinto a investire un team molto appassionato e di grande qualità, che crediamo saprà rivoluzionare la distribuzione di prodotti agricoli grazie al suo modello innovativo in grado non solo di garantire prodotti migliori, ma anche di eliminare le inefficienze, generando importanti benefici sia dal punto di vista economico che della qualità per il consumatore, nel rispetto dell’ambiente”. Antonella Beltrame, partner di Indaco e Investment Director del Fondo ha aggiunto: “A nostro avviso, l’offerta grocery si polarizzerà tra Discount e Premium sia online che offline e Cortilia, grazie al suo brand, all’approccio omnicanale e alla tecnologia, è sicuramente sulla buona strada per dominare il segmento Premium, attraverso un’offerta di alto valore per tutti quei Clienti maggiormente attenti alla qualità e al servizio”.

Franco Gonella, board member di Primomiglio Sgr, ha dichiarato: “Abbiamo creduto in Cortilia e nel suo team fin dai primi momenti del lancio. È quindi per noi motivo di orgoglio poter contribuire ulteriormente alla crescita dell’azienda insieme a un prestigioso pool di investitori. Con questo nuovo round d’investimento Cortilia si posiziona sempre più come il punto di riferimento nel settore del food-tech in Italia”.
“Abbiamo creduto nel progetto sin dai suoi esordi e abbiamo accompagnato Cortilia in questi anni, contribuendo alla sua evoluzione e ai progressi, sostenendo la determinazione del suo management team. Con piacere oggi accogliamo i colleghi di Five Seasons e di Indaco per imprimere un ulteriore slancio ad una realtà che è un esempio virtuoso delle potenzialità delle imprese innovative italiane” ha dichiarato Andrea Di Camillo, Managing Partner di P101 Ventures.

L’aperitivo secondo noi: gli appuntamenti di settembre nel nostro store al Mercato Centrale Torino

A settembre torna l’Aperitivo Agricolo in compagnia dei nostri agricoltori!

L’Aperitivo Agricolo con il produttore piemontese Fusero del 31 agosto

Ogni sabato nel nostro store all’interno di Mercato Centrale Torino a partire dalle 17, ti aspettiamo con un produttore diverso ogni volta. Potrai fare tutte le domande che hai sempre sognato di fare direttamente al produttore sugli ortaggi, sulla frutta, sui formaggi, sui salumi e sui vini che assaggerai.

Ecco il programma completo:

📅 7 settembre – Simone Scaletta 🍷 e i vini delle Langhe

📅 14 settembre – Birrificio Rurale 🍺 con le birre artigianali della Brianza

📅 21 settembre – Tartuflanghe 🥔 e le eccellenze piemontesi a base di tartufo

📅 28 settembre – La Macina Ligure 🌿 con il pesto genovese e l’olio Taggiasca

Non è necessaria alcuna prenotazione: dalle 17 in poi ci trovi al Mercato Centrale Torino ad aspettarti. Non mancare!

Cortilia e vinci!

Inizia settembre, il mese del ritorno alle buone abitudini. Chi torna al lavoro, chi comincia la scuola, chi si iscrive in palestra, chi riprende corsi e progetti lasciati a metà.

E se sei fan di Cortilia, tornare alle buone abitudini ti premia! Per tutto il mese di settembre, fai incetta di prodotti sani e genuini e partecipa alla nostra operazione a premi “Cortilia & Vinci“.

Se effettui almeno 4 spese del valore minimo di 59€, riceverai bellissimi libri di cucina scelti da noi per farti divertire ai fornelli con nuove ricette. Ecco i premi in palio!

PREMIO 1

LUNCH BOX, L’Ippocampo Edizioni
In regalo con 4 spese effettuate nel mese di settembre ognuna dal valore minimo di € 59,00.

PREMIO 2

LUNCH BOX
+ CEREALI NEL PIATTO, L’Ippocampo Edizioni
In regalo con 4 spese effettuate nel mese di Settembre* ognuna dal valore minimo di € 79,00.

PREMIO 3

LUNCH BOX
+ CEREALI NEL PIATTO
+ TARTINE E CROSTINI, L’Ippocampo Edizioni

In regalo con 4 spese effettuate nel mese di Settembre* ognuna dal valore minimo di € 99,00

Vuoi saperne di più? Scopri tutti i dettagli sul nostro sito nella pagina dedicata.