L'attesa del Natale si fa ancora più gustosa!

Il Natale è di stagione! E la stagione è appena iniziata. Abbiamo cominciato ad accendere le lucine e appendere gli addobbi ma sopratutto abbiamo impacchettato il nostro Calendario dell’Avvento digitale, con 25 caselline da aprire ogni giorno. Tutto regolare no?

Macché, quest’anno non ci troverai solo cioccolatini ma tantissime sorprese per rendere l’attesa del Natale ogni giorno più gustosa e variegata: i prodotti più gettonati a prezzi speciali, giornate con consegna gratuita…e tanto altro ancora!

Come funziona?

Dall’1 al 25 dicembre, ogni giorno una sorpresa diversa e il 25 dicembre un super premio finale! Ogni premio può essere utilizzato una sola volta ed entro la mezzanotte del giorno stesso. Clicca sul giorno di oggi e scopri subito che premio ti aspetta!

Fair Friday, la nostra risposta sostenibile al Black Friday

Diamo il benvenuto alla prima edizione del Fair Friday: dal 25 al 29 novembre i clienti di Cortilia avranno la possibilità di acquistare sulla piattaforma una selezione di prodotti sostenibili, a prezzi scontati. Ma in cosa si differenzia dal Black Friday?

“Lo scorso anno le vendite nella settimana del Black Friday hanno superato i ricavi del Natale in Italia e non solo: questo fenomeno, ormai diventato una consuetudine, può essere sostenuto dalle grandi multinazionali e dai colossi del web e trova fortuna principalmente nei settori Tech&Durables, ma mette in difficoltà i piccoli produttori e commercianti, soprattutto di prodotti freschi, che si vedono “obbligati” ad uniformarsi al trend – afferma il nostro CEO & Founder , Marco Porcaro -. Noi, che lavoriamo tutti i giorni accanto ad agricoltori, produttori e artigiani” aggiunge “abbiamo deciso di schierarci dalla loro parte e di promuovere il Fair Friday, una giornata di acquisti “equamente” ribassati, perché siano convenienti per i clienti ma anche sostenibili e perché questa ricorrenza serva a valorizzare aziende e cooperative che tutto l’anno promuovono messaggi positivi verso l’uomo e l’ambiente”.

Sullo store si potranno trovare i prodotti contrassegnati con l’apposito bollino Fair Friday, attentamente selezionati tenendo presenti i valori di solidarietà e sostenibilità che le varie aziende rappresentano.

Le realtà scelte sono impegnate in attività sociali, come progetti di reinserimento di persone provenienti da percorsi educativi e terapeutici, sostengono il territorio e la terra con pratiche agricole orientate al modello del biologico, si impegnano nella tutela di produzioni tipiche dei diversi Paesi del mondo e nella difesa delle popolazioni e tradizioni locali.

Ma chi sono i protagonisti del Fair Friday? Baum è un’azienda fatta di buona volontà e materie prime derivanti dal commercio equo e solidale. Produzioni tradizionali di paesi come India, Thailandia, Bolivia e Paraguay vengono valorizzate per difendere le popolazioni locali e non perdere il sapere di produzioni tramandate nelle generazioni. Faraboli Formaggi produce e affina Parmigiano Reggiano da generazioni, tramandando il sapere di famiglia e riscoprendo produzioni e razze bovine che si stavano perdendo nel tempo. Recentemente si è vista penalizzata dai dazi USA. San Michele Arcangelo è una piccola realtà marchigiana che guarda alla terra e alle persone con sensibilità e amore, si impegna nel sociale attraverso progetti di reinserimento di persone provenienti da percorsi educativi e terapeutici. Infine, Buoni Dentro svolge un’iniziativa di riqualificazione sociale che, attraverso il pane e il lavoro dell’arte bianca, dà luce e prospettiva a giovani e adulti durante il loro percorso penale presso le strutture IPM Beccaria e la Casa Circondariale San Vittore.

Il Natale è di stagione!

Si avvicina il Natale e, di conseguenza, il momento della ricerca dei regali. Ma niente panico! Arriviamo con tante gustose novità da regalare ai propri cari, per trascorrere le feste e fare il pieno di gusto e allegria!

Nella vetrina dei prodotti di Natale sono arrivate tante sfiziose proposte di cesti natalizi, che possono diventare regali originali, utili e gustosi, oltre ad essere come sempre rispettosi dell’ambiente: tutti i prodotti, infatti, provengono da produttori e artigiani attentamente selezionati, valorizzano le piccole imprese del territorio italiano, promuovendo un modello di spesa sostenibile che segue il ritmo naturale delle stagioni. Insomma tutte le premesse per un perfetto #Nataledistagione!

Quest’anno ci siamo superati! Abbiamo ideato 25 differenti proposte, per tutti i gusti e tutte le “tasche”: si parte dai cesti più essenziali come “Un grande classico” per arrivare a quelli tematici come “Natale a Milano”, contenente alcune specialità DOP e DOC lombarde e “Degustazione di Parmigiano Reggiano” che è appunto un omaggio al re dei formaggi, protagonista delle tavole degli italiani, nelle sue sfiziose varianti Bianca Modenese BIO, Vacche Rosse 24 mesi, solo Bruna 24 mesi.

Per i palati più raffinati sono disponibili i cesti “Vivere slow”, con una selezione di prodotti Presidio Slow Food, come il salame pezzente della società cooperativa Parco Verde e “La dispensa del gourmand” con alcune eccellenze della tradizione gastronomica regionale italiana, come il cioccolato di Modica BIO al fior di sale marino artigianale, il miele di millefiori di alta montagna e il chitarrone d’Abruzzo da condire con il sugo pronto di pomodorini gialli alla puttanesca.

Protagonista di tutti i cesti natalizi una grande novità di quest’anno: il panettone di Milano firmato Cortilia! Di forma bassa, soffice e delicato, è ottenuto da un impasto lievitato a base di acqua, farina di frumento con germe di grano macinato a pietra, burro, uova fresche, al quale si aggiungono frutta candita, scorzette di arancio calabresi e cedro in parti uguali e uvetta. Comunemente denominato “panetton candìo”, è prodotto a Milano secondo la tradizionale ricetta.

Tutto il meglio della tradizione gastronomica italiana racchiuso in una speciale box dal mood natalizio, personalizzabile con il nome del destinatario e un piccolo messaggio: abbiamo pensato a chi vuole regalare sapori autentici e in tutta comodità, perché in un semplice click si possono ordinare online e farli recapitare direttamente a casa dei destinatari, senza doversi fare carico del trasporto. In più ogni destinatario riceverà anche un buono sconto per la sua prossima spesa su Cortilia.

Ultimo ma non ultimo. Ma all’ultimo! Abbiamo pensato anche a chi si dedica all’acquisto dei regali all’ultimo minuto: tutti i cesti possono essere consegnati anche il giorno della vigilia di Natale e si possono comprare online dei buoni regalo, elettronici e di valore modulabile, perfetti anche per un’idea last minute!

MARIO GASBARRINO ENTRA NEL CDA CORTILIA

Un nuovo passo verso la crescita e lo sviluppo strategico, con l’ingresso nel nostro consiglio di amministrazione di Mario Gasbarrino, un manager di grande esperienza e carisma nel mondo della Grande Distribuzione italiana. Dopo il round di finanziamento da 8,5 Milioni di euro annunciato lo scorso settembre, continuiamo a crescere con una visione sempre più omnicanale.

Mario Gasbarrino, laureato in matematica, ha un’esperienza pluridecennale nella grande distribuzione; ha lavorato per Gruppo GS, Sigros, Rinascente e, dal 2006 fino a settembre 2019, in Unes come presidente e amministratore delegato. In questa ultima esperienza, il manager molisano ha affermato il suo pensare visionario, rivoluzionando il mercato della GDO italiana con la trasformazione di U2 Supermercato nel “Supermercato Controcorrente” raddoppiando il fatturato da 500 milioni di euro a 1.007 milioni. A Gasbarrino si deve anche la prima alleanza con Amazon Prime Now nella Gdo italiana. Curioso, ma soprattutto innovatore, nel 2015 Mario Gasbarrino lancia il primo temporary store di una private label, iniziando così quel processo di crescita che ha portato il Viaggiator Goloso al successo.

Oggi Gasbarrino entra in Cortilia con l’obiettivo di supportare il percorso verso la multicanalità e lo sviluppo dell’offerta, mantenendo il nostro distintivo posizionamento di e-commerce di prodotti freschi a filiera corta.

Commenta Mario Gasbarrino: “da quando ho potuto, non ho mai scelto a caso le Aziende con le quali collaborare. Sono onorato ed orgoglioso di entrare nel CDA di Cortilia perché, nonostante avessi dichiarato di non voler più interessarmi di retail, sono convinto che, con l’ingresso in Cortilia, sto mettendo un piede nel retail di domani, ovvero nel futuro”.

“È da tempo che condivido con Mario una visione dell’evoluzione della distribuzione alimentare: semplice, efficiente, sostenibile, esperienziale ed omnicanale” – continua Marco Porcaro CEO e Founder di Cortilia – Sono ora molto contento che si siano create le condizioni per collaborare insieme nello sviluppo strategico di Cortilia. L’esperienza e l’umanità di Mario saranno un grande valore per me e il mio Team per poter raggiungere gli obiettivi sempre più ambiziosi che ci siamo dati, per innovare nel mondo della distribuzione alimentare valorizzando le produzioni di qualità del nostro territorio, in uno scenario competitivo e di domanda in rapidissima evoluzione.”

Come organizzare gli alimenti in freezer

Il freezer è ormai un elettrodomestico irrinunciabile, che permette di prolungare la conservazione degli alimenti in modo facile e sicuro. Presente in tutte le cucine, non sempre è organizzato nel modo migliore per preservare qualità e salubrità dei prodotti. Occorre premettere che le basse temperature non sono sinonimo di sterilità: i microrganismi che degradano il cibo sono “dormienti” nelle condizioni ambientali del freezer che ne limita lo sviluppo, ma pur sempre presenti. Abbiamo quindi definito cosa fare per organizzare questo elettrodomestico così da gustare al meglio e in tutta sicurezza gli alimenti congelati. 

Preparare il freezer

Cominciamo dal freezer vuoto. Come prima cosa deve essere pulito. La pulizia periodica del freezer è importantissima: ogni 4/5 mesi va svuotato, sbrinato e pulito bene con uno sgrassatore ecologico con tensioattivi naturali.

Ogni mese invece si può controllare velocemente il contenuto dei cassetti, in modo da capire se c’è qualche prodotto da consumare a breve.

Riempiamo quindi il freezer. Tra i contenitori più comodi per conservare i cibi in freezer ci sono i sacchetti appositi in mater-bi, compostabili e biodegradabili, e resistenti come quelli tradizionali. Se scegliamo i contenitori riutilizzabili in plastica, facciamo attenzione a non riempirli troppo: con il freddo, l’acqua all’interno degli alimenti tenderà ad espandersi, incrinando o rompendo il contenitore. 

È fondamentale etichettare il cibo, indicando cosa contiene il sacchetto e quando è stato congelato. Nel giro di qualche settimana ci si dimentica cosa contengono con precisione i vari contenitori… per cui vale la pena scriverlo, magari usando delle  etichette adesive o dello scotch di carta!

Cosa si può congelare?

La lista di quel che si può congelare è lunghissima: liquidi, ortaggi e frutta, pasta fresca, ingredienti crudi, alimenti già cotti, avanzi e piatti pronti. Andiamo con ordine.

Liquidi

Dal latte al brodo già pronto, facendo attenzione ai contenitori perchè l’acqua aumenta di volume con il congelamento. Il brodo è un ottimo esempio. Per averlo sempre pronto e a portata di mano possiamo congelarlo nelle vaschette per il ghiaccio, in modo che sia già porzionato.

Ingredienti crudi

Se invece vogliamo creare una piccola scorta di soffritto, basterà tritare finemente carote, sedano e cipolla nella proporzione che preferiamo, riempire la vaschetta per il ghiaccio con questo trito e congelare. Una volta solidificati, ci basterà trasferire i cubetti ottenuti in un sacchetto per freezer per avere delle monoporzioni di soffritto comodissime da usare anche se non si trovano gli ingredienti freschi!

Le verdure verdi si possono congelare senza problemi ma è consigliabile sbianchirle. Si tratta di una scottatura in acqua, molto utile perchè distrugge buona parte dei microrganismi e degli enzimi che causano l’imbrunimento della maggior parte degli ortaggi e la loro veloce degradazione. Per sbianchire le verdure, le immergiamo in acqua bollente a pentola scoperta e, non appena l’acqua riprende il bollore, le scoliamo, le passiamo in acqua e ghiaccio per qualche istante, le stendiamo ad asciugare e, in ultimo, le congeliamo. 

Anche pasta fresca ripiena e gnocchi sono perfetti da conservare in freezer:  per evitare che si attacchino tra loro, formando un unico blocco un po’ difficile da consumare, li congeliamo stesi su una teglia o un vassoio per poi trasferirli in sacchetti.

Ingredienti cotti

Cereali e legumi già lessati sono comodi da conservare in freezer per avere una piccola scorta pronta all’uso, da aggiungere alle zuppe o da usare per una insalata. Per esempio, si può cuocere una dose doppia di farro o di riso integrale e congelarne metà,  meglio se dividendole in monoporzioni all’interno di contenitori di alluminio (ce ne sono di tante misure, anche piccoli) o anche nei pirottini per i muffin. In questo modo, ci basterà versare una porzione di cereali in una vellutata o in un minestrone verso fine cottura per completare la ricetta. 

Si possono congelare anche i cibi già cotti, senza correre nessun rischio per la salute. Bisogna però avere alcune attenzioni: il tempo di cottura andrebbe ridotto rispetto a quello previsto normalmente, per evitare che l’alimento si scuocia una volta riscaldato. Un altro consiglio: le salse a parte! Si possono congelare in piccoli contenitori, bicchierini e vasetti, evitando così alterazioni dei sapori.

Come si scongela il cibo?

Scongelare i cibi è una pratica tanto importante come quella del congelamento. Anche se abbiamo fretta, non acceleriamo lo scongelamento con l’impiego di acqua bollente, specialmente se si tratta di alimenti deperibili come carne e pesce.

Allo stesso modo, non rimettiamo nel freezer un alimento che abbiamo fatto scongelare. Interrompere la catena del freddo può essere molto rischioso per la nostra salute perché la carica batterica aumenta.

Il miglior modo per scongelare carne e pesce è utilizzare il frigorifero. È però un procedimento che richiede tempo, almeno 12 ore, quindi bisogna essere molto previdenti e programmare con anticipo. Il vantaggio è che la temperatura del frigo, sotto i 5 °C, consente uno scongelamento omogeneo che preserva tutte le caratteristiche degli alimenti ed evita la proliferazione di batteri.

Diverso è il discorso per alimenti di origine vegetale. La verdura non ha bisogno di essere scongelata per essere cotta, anzi nella maggior parte dei casi è bene cuocerla ancora surgelata, in modo da preservare un danno tipico del ghiaccio, ovvero la perdita di consistenza che rende le verdure molli e scure.

Un’attenzione particolare al gelato e ai latticini in generale: il gelato è uno tra i gli alimenti più delicati per la catena del freddo, che non deve essere interrotta per nessun alimento. Se il gelato è stato anche solo parzialmente scongelato, non dovrà essere ricongelato, perché può essere soggetto a un accumulo di batteri.

Ancora più ricca la spesa su Cortilia!

Nuove referenze in vendita sulla piattaforma: in arrivo una squisita selezione di piatti pronti di pesce e una linea dedicata ai nostri amici animali; si arricchiscono anche l’offerta beauty e la gamma di pasta fresca artigianale

Abbiamo aggiunto nuove referenze al nostro catalogo, introducendo tante novità, tra cui una selezione di prodotti dedicati agli animali domestici.

Sono firmati Almo Nature, azienda che realizza alimenti di alta qualità nel campo del petfood, le nuove referenze per il nutrimento di cani e gatti.  Seguendo la filosofia di Cortilia, il 100% degli ingredienti dei prodotti è certificato biologico, nel rispetto degli animali e dell’ambiente, in ottemperanza alle rigide normative vigenti e privi di insaporitori artificiali, conservanti chimici e ormoni, per una dieta sana e completa del nostro animale e rispettosa della natura.

Le novità non sono finite qui! Abbiamo pensato anche a chi vuole ritrovare i sapori della tradizione ma non ha il tempo per cucinare introducendo tra i piatti pronti le specialità di Ittica Brianza, azienda familiare che dal 1997 rappresenta un’eccellenza nel mercato ittico. Oltre alla grande offerta di prodotti freschi l’azienda prepara nella cucina interna, ogni giorno, una ricca linea gastronomica fatta di materie prime di qualità e trucchi del mestiere degli chef. Per citarne uno, il risotto alla pescatora non viene preparato usando il brodo per la cottura, bensì il fumetto di pesce derivato dal carapace di gamberi.

Se alla mancanza di tempo si aggiunge poca destrezza con il mattarello, i prodotti di Past’è risolvono qualsiasi problema. Pastificio artigianale di Bra, specializzato in pasta fresca ripiena, nato con l’obiettivo di rispettare la storia piemontese e lavorare una sfoglia sottile e porosa, utilizzando solo materie prime fresche da fornitori locali, per ridare vita a ricette ormai perse nel tempo. Altra nota di merito è la preparazione dei ripieni che avviene contestualmente alla formatura, così da garantire un gusto fresco e autentico oltre che una qualità produttiva eccelsa: una vera pasta ripiena come quella delle nonne.

Anche l’offerta beauty vede delle new entry:

  • Maschere, struccanti, latte corpo, Kit benessere, kit per capelli arricchiscono la linea dei prodotti di Biofficina Toscana, una giovane azienda nata dall’idea di due donne che condividono passioni e competenze. Un marchio di cosmesi certificato, dove l’artigianalità sposa la scientificità. I cosmetici sono prodotti utilizzando pregiate materie prime bio toscane per la valorizzazione del territorio come ad esempio l’olio di olivello spinoso, il succo di melograno ed il peperoncino da coltivazioni biodinamiche della Maremma.
  • Altra importante novità in arrivo sonoi CO.SO., i cosmetici solidi di Officina Naturae, che utilizzano materie prime vegetali biologiche, coltivate in Italia da piccoli produttori e confezionati da una cooperativa sociale. I CO.SO. non sono saponi: sono veri e propri cosmetici solidi, con un pH specifico per ogni parte del corpo e formule rigorose con ingredienti e principi attivi studiati per i vari tipi di pelle e capelliInfine, i Co.So sono cosmetici plastic-free, per ridurre l’impatto sull’ambiente dei flaconi dei detergenti usati nell’igiene quotidiana.

“Continuare ad arricchire l’offerta è il nostro obiettivo per diventare sempre più un punto di riferimento per la spesa di tutta la famiglia, scovando prodotti di alta qualità in differenti categorie. I criteri di selezione sono infatti sempre gli stessi, all’insegna del rispetto dell’ambiente e della territorialità. Siamo felici di aver allargato le possibilità di scelta con le novità dedicate ai nostri amici a quattro zampe e alla cura della persona e della casa – afferma Emna Neifar, Chief Commercial Officer di Cortilia – ed anche di rispondere sempre meglio alle esigenze di clienti impegnati, ma attenti alla qualità e alla sostenibilità”.

Meal prep: come organizzare in anticipo i pasti di tutta la settimana

Grazie al meal prep si possono organizzare e preparare in anticipo i pasti di tutta la settimana. Con poche ore di lavoro, generalmente da svolgere nel fine settimana o quando si ha un po’ più di tempo a disposizione, si pianifica il menu, per poi dedicarsi alla preparazione di verdure, cereali, proteine vegetali e animali in modo tale da avere già pronte alcune preparazioni.

Il meal prep permette di avere numerosi vantaggi: meno sprechi alimentari (evitando così di far andare a male il cibo), un’alimentazione più sana (quante volte capita che, arrivati a casa dopo una giornata di lavoro, non ci sia niente di pronto e si ricorra a cibo da asporto non proprio salutare?), una gestione migliore dei propri tempi e un conseguente risparmio in termini economici.

Come organizzarsi? 

Il primo passo da fare è stabilire un menu settimanale, suddiviso in pranzo e cena (puoi aggiungere anche la merenda se hai dei bimbi). Successivamente fai la lista della spesa con tutto ciò che ti occorre per le diverse preparazioni e poi, opzione non trascurabile, puoi fare la spesa comodamente da casa su cortilia.it o sulla nostra app. Una volta ricevuta la cassetta, sistema tutto l’occorrente e sarai pronti per preparare il tuo meal prep. Vediamo come organizzarsi con gli ingredienti autunnali!

Che cosa si può preparare in anticipo?

Cereali

I cereali sono molto versatili, puoi utilizzarli per svariate ricette, dai primi piatti come zuppe, minestre o finti risotti, alle polpette. Sono ideali per riempire degli ortaggi da fare al forno o preparare il pranzo da portare in ufficio o a scuola, la fatidica “schiscetta”. Si possono conservare in frigorifero, in barattoli con chiusura ermetica e preferibilmente di vetro, per 3 o 4 giorni.

Legumi

Se acquisti quelli secchi, devi metterli in ammollo il giorno precedente in un recipiente capiente e cambiare l’acqua per due o tre volte. Trascorse 24 ore, trasferiscili in una pentola, ricoprili di acqua e aggiungi un pezzo di alga kombu (o in alternativa qualche foglia di alloro) che ha lo scopo di renderli più digeribili. Porta l’acqua a bollore e togli, nella fase iniziale, la schiuma che si creerà sulla superficie. Cuoci per circa 1 ora o secondo i tempi indicati sulla confezione; la tempistica dipende dal legume (in pentola a pressione i tempi all’incirca si dimezzeranno). Una volta cotti puoi conservarli in frigo per una settimana nella loro acqua di cottura oppure porzionarli e surgelarli in modo tale da averli sempre a disposizione.

Se, invece, hai poco tempo da dedicare alla cottura di quelli secchi puoi utilizzare i legumi già cotti, ugualmente versatili e adatti a svariate ricette.
Ecco alcune idee per utilizzare i legumi in cucina:

  • hummus: è una salsa corposa di ceci che si può mangiare spalmata sul pane, per condire la pasta, i cereali o per accompagnare verdure tipo pinzimonio. Generalmente preparata a base di ceci, puoi cucinarla anche con altri tipi legumi come lenticchie, piselli, fagioli cannellini, fagioli tondini, cicerchie o fave.
  • Ragù di lenticchie ideale come condimento per la pasta, per risotti o, nella stagione fredda, per la polenta. Si prepara partendo da un soffritto di carote, cipolla e sedano, poi si aggiungono le lenticchie crude, la passata di pomodoro, un po’ di acqua e si porta a cottura. Per una versione più sfiziosa si possono aggiungere le noci che donano un po’ di croccantezza, oppure i funghi. 
  • Polpette/crocchette/burger vegetale: basta un mix di legumi a scelta, un cereale, una verdura e si possono creare dei piatti sfiziosi in poco tempo e con pochi ingredienti.

Verdure

Le verdure a foglia verde (cavolo nero, erbette, coste, bietole, ecc.) possono essere cucinate in anticipo e conservate in contenitori di vetro per 2 o 3 giorni in frigorifero, poi all’occorrenza basta saltarle in padella per riscaldarle.

Il cavolo verza può essere tagliato a julienne e conservato a crudo in frigo.

Le carote e i finocchi possono essere tagliati a bastoncini e conservati in frigo per 3 o 4 giorni in un barattolo di vetro ricoperte di acqua (sono l’ideale come aperitivo o snack “spezza fame” per bimbi… e anche per adulti!).

E gli scarti? Ecco un consiglio anti-spreco: tagliali a pezzetti e conservali in freezer, in modo da averli sempre a disposizione per poter preparare brodi per tortellini, minestroni, zuppe o risotti. Così durante l’inverno avrai sempre il necessario per preparare al volo una minestra calda!

Con le verdure di stagione, specialmente in autunno, si possono preparare in anticipo ottime creme e vellutate di verdure: si conservano in frigorifero per 2/3 giorni, in barattoli di vetro ben chiusi e con la superficie ricoperta di olio. Procurati verdure fresche di stagione, come la zucca Butternut, il cavolfiore, i broccoli, il cavolo nero o quello riccio, le barbabietole, ecc., frutta secca, erbe aromatiche, legumi e un buon olio extra vergine d’oliva. Basta stufare le verdure in pentola con un filo d’olio, frullare tutto insieme e in poco tempo avrai a disposizione dei pesti gustosi per condire pasta, riso, cereali o da utilizzare come salse di accompagnamento a verdure e secondi piatti, o semplicemente delle vellutate da gustare calde con qualche crostino di pane croccante.

Una volta preparati gli ingredienti seguendo il metodo del meal prep, durante la settimana potrai preparare le tue ricette stagionali preferite in poco tempo. Cerchi qualche idea? Lasciati ispirare dalle nostre ricette autunnali!

Scopri la ricetta della Vellutata di zucca con uovo poché e chips di kale
Scopri la ricetta della Vellutata di ceci con speck e crostini
Scopri la ricetta della Vellutata di piselli con straccetti di pollo e chips di crusco
Scopri la ricetta della Vellutata di zucchine con pomodorini e stracciatella