Cortilia wins the 1st Prize at Netcomm E-commerce Award, Food and Beverage category

The Italian food tech company Cortilia was awarded with the 1st Prize within the Food and Beverage Category, at the 7th edition of Netcomm E-commerce Award, that identifies the best Italian e-commerce companies, in terms of tech and business innovation as well as successful relationship with the client.

The Award is organized by Netcomm Italia, the Italian e-commerce association, in collaboration with editorial group TVN Media Group. The jury, made up of “super-partes” experienced professionals previously selected by Netcomm Italia and TVN Media Group, evaluated the projects on the following criteria: business model innovation, tech and creative evolution, usability and transparency, effectiveness and clarity of information, CRM & engagement, customer relationship, data analytics, payment tools effectiveness, logistics.

Marco Porcaro, Cortilia’s founder and CEO, says: “We are extremely proud of this award, we are so pleased since it reflects we are going into the right direction. I want to share this accomplishment with the whole Cortilia team; thanks to everybody’s effort and commitment in innovating our processes, we succeeded in enhancing the service level offered to our clients in their weekly shopping of seasonal and fresh products”

Cortilia is the e-commerce connecting consumers with farmers and artisans, allowing Italians to easily bring home fresh, tasty and authentic food, always faithful to the season’s rhythm.

“This award confirms our tech skills and reflects the positive feedbacks we daily receive from our customers, who appreciate the taste and the authenticity of the products we sell, along with an efficient service and a high level of tech innovation, able to sustain every step of the purchase process, from the producer to the customer” Porcaro adds “In a fast-changing environment, the relationship of trust we have built with our clients is the distinctive element which let us grow until now and, hopefully, will let us grow even further in the future!”

Cortilia si aggiudica il 1° premio del Netcomm E-commerce Award per la categoria Food and Beverage

La food tech company Cortilia vince il 1° premio nella categoria Food and Beverage alla settima edizione del Netcomm E-commerce Award, il premio che individua le migliori realtà e-commerce italiane in termini di innovazione tecnologica, imprenditoriale e soprattutto efficacia della relazione con il cliente.

L’iniziativa è organizzata da Netcomm Italia, il Consorzio del Commercio Elettronico Italiano, in collaborazione con TVN Media Group. La giuria, composta da esperti super-partes individuati dal Consorzio Netcomm e da TVN Media Group, ha valutato i progetti secondo criteri di innovazione del modello di business, evoluzione tecnologica e creativa, usabilità e trasparenza delle procedure, efficacia e chiarezza delle informazioni, CRM & engagement, rapporto con il cliente, data analytics, efficacia degli strumenti di pagamento e della logistica.

Marco Porcaro, CEO e fondatore di Cortilia, commenta: “Siamo particolarmente orgogliosi di aver ricevuto questo riconoscimento: è per noi motivo di grande soddisfazione e una gratificazione professionale che ci indica che stiamo andando nella giusta direzione. Un premio che condivido con tutta la squadra che lavora in Cortilia, perché siamo tutti impegnati quotidianamente nell’innovazione dei nostri processi, per innalzare sempre più il livello del servizio offerto ai nostri clienti per la loro spesa settimanale di prodotti freschi e di stagione”.

Cortilia è la piattaforma online che ha reso possibile un contatto diretto tra il consumatore e i produttori agricoli e artigianali del territorio, portando sulle tavole degli italiani, in un semplice click, una spesa ricca di gusto e genuinità e che segue il criterio della stagionalità, elemento cardine del portale.

 “Questo premio riconosce la nostra capacità tecnologica e conferma i feedback positivi che riceviamo quotidianamente dai clienti, per aver saputo coniugare la bontà e genuinità dei prodotti in vendita sulla piattaforma, con un servizio efficiente e una dimensione di innovazione tecnologica in grado di sostenere tutte le fasi del processo d’acquisto dal produttore artigianale al consumatore finale.” – continua Porcaro – “In un mercato in rapida evoluzione, la relazione di fiducia che abbiamo creato con i nostri clienti è ciò che ci ha consentito di distinguerci e di crescere fino a questo momento e, sulle stesse basi, ci auguriamo di farlo sempre più in futuro!”    

La Giornata Mondiale della Biodiversità

Oggi si celebra la Giornata Mondiale delle Biodiversità, istituita dalle Nazioni Unite, questo documento rappresenta lo strumento legale internazionale per “la conservazione della diversità biologica, l’uso sostenibile delle sue componenti e la giusta ed equa condivisione dei benefici derivanti dall’utilizzo delle risorse genetiche” ed è stato ratificato da 196 nazioni.

biodiversitàFB

Abbiamo deciso di celebrare questa giornata così importante e cara per noi con tanti prodotti… partiamo con la carrellata ma attenzione: può creare acquolina in bocca!

Pomodoro cherry mix BIO

PomodoriniR

Il cibo è per prima cosa contaminazione di culture e storia. E meno male! Non avremmo altrimenti i pomodori, cibo icona della cultura mediterranea, italiana in particolare, ma di origine sud americana. Il pomodoro è tra gli ortaggi più apprezzati e consumati, nelle sue mille varianti. Il ciliegino, dalla tipica forma a grappolo e rotondo è un pomodorino sodo e ben maturo, ottimo in insalata, ancora di più come base per un buon sugo. Questa versione multi colore è perfetta per le insalate

Asparagi brutti ma buoni

AsparagiBruttiMaBuoniR

Elogio dell’imperfezione! Questi asparagi sono belli perché non sono uguali tra loro, di lunghezza differente, di diametro e consistenza variabile, quindi magicamente diversi! L’industria ne farebbe uno scarto, noi un valore da conoscere, apprezzare, mangiare e amare. L’unica similitudine con i cugini dritti e perfetti è il gusto! Buonissimi allo stesso livello, quindi perfetti per animare i nostri piatti di primavera.

Zucchine con fiore

ZucchineconFiore (1) R

Questa piccole zucchine con tanto di fiore attaccato sono una piccola eccellenza, firmata interamente dai Fratelli Scotti, alle porte di Milano, nella propria cascina. Si gustano appena scottate, come le normali zucchine, ma sono buonissime anche crude o fritte a modi tempura.

Barbabietole rosse con foglie BIO

BarbietolaConFogliaR

Le barbabietole sono un tubero in disuso che appartiene alla tradizione popolare. Si gustano in minestra o semplicemente bollite e condite in insalata o saltate in olio e burro. Una simpatica e insolita alternativa alle patate, per giunta meno caloriche, più ricche di fibra e altamente diuretiche!

Cipolla rossa

CipolleTropeaR

Potente, diffidente, ostile, unica. La cipolla non lascia di certo indifferenti. La sua anima pungente la rende un bulbo estremamente caratterizzante, base irrinunciabile di preparazioni di ogni sorta: da soffritti, sughi, arrosti, ma anche, perché no, cruda in insalata, oppure trasformata in marmellata. Varietà, colori, forme di ogni sorta. Dalla rossa di Tropea, alla bianca, alla bionda, alle più strampalate di cui è ricco il territorio nazionale.

Scopri la nostra vetrina della biodiversità

Tutto quello che c’è da sapere sui limoni

I limoni sono in natura uno dei prodotti più ricchi di vitamina C, alleati indispensabili per prevenire i comuni malanni di stagione. Infinite le proprietà: può contribuire a ridurre i livelli di istamina, ha potere antiossidante, svolge un importante ruolo di regolatore di acidità e, non in ultimo, grazie alla presenza di limonene e limonina, può limitare i danni cellulari e riequilibrare la funzionalità della pelle. Da non dimenticare il basso contenuto calorico.

Limoni

COME CONSERVARE I LIMONI

Per evitare di sprecare i limoni o ricevere la sorpresa di trovarli troppo secchi all’interno e privi di succo, è sufficiente seguire alcune interessanti suggestioni domestiche. Per esempio, è bene conservare i limoni al fresco, ma non per forza in frigorifero. Preferite quindi un posto fresco e non troppo asciutto della casa. Nel caso non abbiate alternativa al frigorifero, un suggerimento è di mettere i limoni in una ciotola di vetro piena di acqua: in questo modo eviteranno di disidratarsi e perdere parte della polpa.

COME MANGIARE I LIMONI

Del limone si mangia tutto, a parte i semi. La buccia, in particolare dei limoni non trattati, è un ingrediente indispensabile per aromatizzare torte e cibi di ogni sorta. Non sprecatela! Molto indicata anche per preparare decotti e tisane. La parte bianca, spesso poco considerata è altrettanto buona se tagliuzzata finemente e mescolata all’interno di insalate. La polpa, ovviamente, è l’essenza del limone. Si possono ricavare degli spicchi con cui insaporire pesci e zuppe, oppure più comunemente la si trasforma in spremuta.

RICETTE CON I LIMONI

Se stai cercando qualche idea per utilizzare i limoni nelle tue ricette e preparazioni, te ne suggeriamo alcune, direttamente dal nostro ricettario:

Muffin (1 di 1)
Bicchierini con crema di limone
Carciofi ripieni al limone
Chiffon cake al limone
Farfalle zucchine bresaola e limone
Muffin limone e miele
Spezzatino limone e senape
Torta al limone e mirtilli
Torta di prugne e limoni

 

Maggio, è tempo di asparagi! Le nostre ricette per portare in tavola l’ortaggio simbolo della primavera

Asparagi in tavola ed è subito primavera. In gustosi primi piatti, in torte salate perfette per pic nic fuori porta o anche solo scottati semplicemente al vapore, ci sono molti buoni motivi per consumare questi preziosi concentrati di salute, disponibili soltanto per due mesi all’anno. L’asparago è ricchissimo di potassio, vitamina A, C ed E, antiossidanti e risulta essere particolarmente benefico per l’apparato digerente. Come l’avocado e i cavoli, anche gli asparagi fanno parte di quegli alimenti utili per la depurazione dell’organismo, grazie all’asparagina in essi contenuta che costituisce un diuretico naturale e permette di espellere il sodio in eccesso. E si sa, le pulizie più accurate si fanno sempre a primavera!

Ecco tre meravigliose e freschissime varietà di asparagi, provenienti da aziende agricole italiane selezionate: l’asparago verde, la qualità più diffusa e conosciuta; quello bianco, dal sapore più dolce e delicato; l’asparago viola, dal sapore leggermente più amarognole e ricco di antocianine, potenti antiossidanti.

 

Passiamo dunque alle ricette per gustare gli asparagi in modo originale e creativo: perché se una rondine non fa primavera, gli asparagi sì!

 

Vellutata di asparagi e patate con foglie di rapanello

 vellutata finale (1 di 1).jpg

La vellutata di asparagi è un classico di questa stagione. Ma in questo caso è arricchita con un ingrediente magico, per dare un tocco differente ad una cena semplice!

INGREDIENTI

  • 300 g di patate
  • 200 g di asparagi
  • un cipollotto
  • 50 g circa di foglie di rapanello
  • 2 rapanelli
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • brodo vegetale q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

 

PREPARAZIONE

Pulite le verdure: tagliate gli asparagi a pezzetti, tenendo da parte le punte. Mondate le patate tagliatele a tocchi grossi, tranne una che taglierete a cubetti da 1 cm di lato. Lavate le foglie dei ravanelli, e tagliate la cipolla a fettine. Fate rosolare la cipolla nei due cucchiai di olio, aggiungete le altre verdure ad eccezione delle punte di asparagi e dei cubetti di patata, e coprite di brodo vegetale. Cuocete fino a che le verdure saranno morbide. Mettete le verdure rimaste in una pirofila, cospargetele con gli ultimi due cucciai di olio e infornate fino a che saranno croccanti. Passate al mixer la vellutata, aggiustate di sale e pepe, impiattate dividendo nelle ciotole anche le verdure arrostite in forno e qualche fettina di rapanello.

Involtini di asparagi

cornetti di asparagi (1 di 1)-3 

Il loro sapore particolare e la consistenza compatta rendono gli asparagi particolarmente adatti alla cottura al forno, avvolti in una fettina di pancetta tesa e resa croccante da un rapido passaggio sotto il grill. Provateli in questo accostamento differente dal classico connubio con le uova, e ne resterete stupiti.

 INGREDIENTI

  • un mazzetto di asparagi (circa 24)
  • 8 fette di pancetta arrotolata
  • 6 cucchiai di parmigiano reggiano
  • pepe q.b. 

PREPARAZIONE

Pulite gli asparagi e cuoceteli a vapore per circa 15 minuti, fino a che saranno morbidi ma ancora tenaci.
Prendete due/tre asparagi formate un piccolo mazzetto e avvolgetelo con le fette di pancetta.
Disponeteli su una teglia coperta di carta forno, cospargete con il formaggio e passateli in forno a 200°C con grill acceso per 5 minuti, fino a che la pancetta sarà croccante. Gustateli caldi.

Polpette di pane alla carbonara

 Polpette di pane alla carbonara piccole_-3.jpg

Una ricetta davvero originale, ottima anche per riciclare il pane raffermo: piccole polpettine, servite con lo stesso condimento di una pasta alla carbonara di asparagi. Davvero pensate si riesca a resistere? L’impasto è simile a quello dei canederli in versione primaverile, mentre la salsa è quella della pasta alla carbonara, con una salsa di uovo e parmigiano, guanciale e asparagi!

 

INGREDIENTI

  • circa 400 g di pane raffermo
  • un mazzetto di asparagi
  • 100 g di farina tipo 1
  • 80 g di parmigiano grattugiato
  • 50 ml circa di latte
  • 3 uova intere
  • una fetta di guanciale alta mezzo cm
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva

 

PREPARAZIONE

Affettate il guanciale: metà a cubetti piccini e l’altra metà a listarelle. Pulite anche gli asparagi e tagliateli a fette sottili, lasciando solo le punte. Mettete in padella il guanciale a cubetti e fatelo rosolare. Unite anche metà delle rondelle di asparagi e non le punte, cuocete per 5 minuti circa. Intanto tagliate il pane a cubetti, unite poco alla volta il latte per lasciarlo ammorbidire.
Unite anche la farina e impastate. Pepate e aggiungete il guanciale a cubetti, gli asparagi cotti e impastate: dovrete avere un impasto compatto e sodo, se occorre unite altra farina. Formate piccole polpettine con il pane, grandi come una noce. Nella stessa padella utilizzata in precedenza versate l’olio e saltate il guanciale rimasto insieme agli ultimi asparagi. Quando la pancetta sarà rosolata, unite le polpettine e fatele rosolare velocemente e poi cuocete per una decina di minuti. Sbattete le uova con il formaggio, spegnete il fuoco e unite la salsa alle polpette. Saltate molto energicamente, in modo da emulsionare la salsa evitando che l’uovo si asciughi troppo. Servite subito.

4 verdure di primavera

La primavera è esplosa nel senso vero del termine. Da un giorno all’altro, dopo le abbondanti piogge di inizio mese, eccoci a godere del primo caldo e della ricchezza di colori delle fioriture. I profumi trionfano e di giorno in giorno si amplificano regalando positività e buon umore.

IMG_3684

La primavera è la stagione della rinascita e della scoperta, ma anche quel momento intermedio che fa correre le nostre menti alla calura estiva e ai bagni al mare… Ma andiamo con calma. Non perdiamo di vista le straordinarie sfaccettature di questa stagione con lentezza, cogliendo ogni singolo particolare. Solo e soltanto in primavera, per esempio, si può approfittare di alcune limitate testimonianze che arrivano dalle campagne primaverili… Non perdiamole di vista!

Ve ne raccontiamo alcune, tra le più originali.

BRUSCANDOLI

bruscandoli
Questo piccolo ortaggio o, per meglio dire, queste piccole erbe selvatiche, sono una prova di questo forte legame con la natura e di questo periodo dell’anno. Stiamo parlando degli apici vegetativi della pianta del luppolo selvatico che si raccolgono nei boschi o in campagna e sono ideali per realizzare frittate, minestre, risotti e quanto più vi piace. Cuociono in pochissimi minuti in padella con un dito d’acqua.

BARBA DEI FRATI

BarbaFratiR
Il nome è già di per sé interessante. Questa insolita verdura, detta anche agretti, lischi o roscano, è una delle icone della primavera. Si gustano per pochissime settimane, appena scottati in acqua o anche direttamente in padella, perfetti come contorno o anche come condimento per gli spaghetti. Sono dolcissime!

BORRAGINE

Borragine2R
Depurativa, antiossidante, disintossicante, ma soprattutto buona! La borragine è uno degli ingredienti essenziali della cultura gastronomica della Liguria. Rientra nella preparazione di ricette gustose della tradizione popolare. Buonissime le foglie passate in pastella e fritte, oppure sbollentate, saltate in padella e adoperate come contorno o ripieno per il fatidici “pansotti”.

PomodoroMarinda
Il costoluto è una delle tante testimonianze di varietà di pomodoro, di cui il nostro paese è custode di un immenso patrimonio di biodiversità. Si tratta di un pomodoro compatto, turgido e croccante, pronto in primavera, anticipatore delle varietà più tradizionali dell’estate.

Fragole passione di primavera

Le fragole sono un frutto antichissimo, già noto agli antichi Romani che le consumavano durante i banchetti in onore di Adone. Innumerevoli le proprietà benefiche delle fragole e non ci sono scuse per non consumarle, fresche al naturale o in ricette golose.

Piccolo frutto dal modesto apporto calorico, ricche di polifenoli, fibre e acqua, sono una fonte incredibilmente ricca di potassio, manganese e acido folico, oltre che di vitamina C, addirittura più degli agrumi! Proprio grazie a questa loro caratteristica, ci proteggono dai radicali liberi, aiutano a potenziare il sistema immunitario, ad abbassare il colesterolo cattivo e facilitano l’assorbimento del ferro.

Per apprezzare al meglio le qualità e valorizzare profumo e sapore di questo frutto, ecco alcune ricette originali, perfette per la colazione o per una genuina e golosa merenda!

Plumcake di miele, mandorle e fragole

torta di miele mandorle e fragole p

Una torta perfetta per la prima colazione, aromatica e senza altro zucchero se non quello della frutta e del miele. Da provare anche nella sua variante con le nocciole tostate al posto delle mandorle.

INGREDIENTI

  • 300 g di fragole
  • 180 g di farina 00
  • 180 g di miele
  • 80 g di yogurt intero
  • 75 g di mandorle intere sgusciate
  • 3 uova
  • 40 ml di olio di riso
  • 1 bustina di lievito

PREPARAZIONE

Sbattere le uova con il miele e unire anche l’olio e lo yogurt. Tritare le mandorle al mixer fino a ridurle in farina.

Unire la farina, le mandorle e lievito e aggiungerle al composto della torta. Aggiungere in ultimo anche le fragole tagliate a fettine, mescolando delicatamente, e versare in uno stampo leggermente oliato e infarinato.

Cuocere in forno statico per circa 40 minuti a 180°C, fino a che la superficie sarà dorata. Fare la prova stecchino per controllare la cottura.

Dolce vegan morbido di cioccolato e fragole

Dolce al cioccolato (3)

Un dolce morbidissimo, da mangiare al cucchiaio, servito con frutta fresca, che si prepara in meno di 20 minuti. Se preferite tagliarlo e fette come una classica torta, basterà semplicemente allungare la cottura di qualche minuto. Allo stesso modo, potete procedere alla cottura anche in forno tradizionale.

INGREDIENTI

  • 350 g di farina
  • 250 g di fragole
  • 250 g di zucchero di canna integrale
  • 200 ml di succo di mela
  • 130 g di cioccolato fondente
  • 100 ml di acqua
  • 70 ml di olio di riso
  • mezza bustina (6 g) di lievito

PREPARAZIONE

Sciogliere in un pentolino il cioccolato fondente con l’olio e lasciatelo intiepidire. Mescolare a parte lo zucchero con il succo di frutta e l’acqua, unire anche il cioccolato fondente e mescolate velocemente. A questo punto aggiungere anche la farina miscelata con il lievito, setacciandola e facendo attenzione a non formare grumi.

Versare il composto in una tortiera da 24 cm di diametro rivestita con carta forno. Disporre sulla superficie qualche fragola, e tagliare le altre a dadini per servirle con il dolce. Procedere quindi alla cottura: se si sceglie il forno a microonde, cuocere per circa 10 minuti a 500 W con grill acceso. Se invece si preferisce il forno tradizionale, cuocere in modalità statica a 180°C per 30 minuti se ottenere un dolce morbido da mangiare tipo pudding al cucchiaio, o qualche minuto in più (circa 40 minuti) per una torta dall’aspetto più classico da tagliare a fette.

Crumble di fragole

Crumble di fragole_-3

Anche gli amanti delle fragole al naturale non resteranno delusi da questo crumble: una teglia di tiepida frutta succosa, con una crosticina dorata e croccante da rompere e servire con un bel gelato.

INGREDIENTI

  • 800 g di fragole
  • 200 g di farina anche integrale
  • 120 g di zucchero di canna
  • 100 g di burro
  • 80 g di zucchero
  • 2 mele (facoltativo)
  • scorza di un limone biologico o di un’arancia
  • 40 g di nocciole sbucciate
  • una bacca di vaniglia
  • un pizzico di cannella
  • un pizzico di sale

PREPARAZIONE

Pulire le fragole e tagliarle a pezzetti. A piacere si possono aggiungere anche delle mele a cubetti. Aromatizzare con lo zucchero e la scorza di limone o arancia e i semini di vaniglia. Mescolare lo zucchero di canna con la farina e il burro, la cannella e il sale e impastare fino a formare grosse briciole. Mettere quindi la frutta in una cocotte o in 4 più piccole e coprire con il crumble.

Decorare con le nocciole e infornare a 180°C per circa 30 minuti. Gustare tiepido, accompagnato da gelato o panna montata.

Risolatte alle fragole

risolatte (1 di 1)-3.jpg

Il risolatte è un dolce morbido e delicato, che riempiendo il palato spesso rievoca alla mente i ricordi d’infanzia grazie al suo sapore rotondo di latte fresco. In questa ricetta si sposa alle fragole di stagione, per un sapore davvero speciale, che sa di primavera.

INGREDIENTI

  • 400 ml di latte fresco intero di qualità
  • 300 gr di fragole
  • 100 ml di panna
  • 75 gr d riso carnaroli o originario
  • 60 gr di zucchero
  • cannella o menta a piacere

PREPARAZIONE

Mescolare panna e latte, aggiungere 40 g di zucchero, versarci il riso sciacquato bene sotto l’acqua e cuocere fino a che il riso non sarà pronto e quasi sfatto. Intanto affettare le fragole a piccoli cubetti e passarle velocemente in padella con 20 g di zucchero, fino ad avere una composta rapida. A piacere si possono aggiungere delle foglie di menta o del timo.

Versare il risolatte in vasetti di vetro, e decorare con un cucchiaio di fragole per ogni vasetto. Da gustare caldo o freddo, anche con una spolverata di cannella.

Tiramisù di yogurt alle fragole

tiramisu fragole

Un dolce davvero delizioso e senza troppi zuccheri, questo “tiramisù” senza uova né mascarpone. Aggiungete le fragole appena raccolte per un gusto più fresco o spadellatele con dello zucchero se siete particolarmente golosi!

INGREDIENTI

  • 12 fette biscottate
  • 600 g di fragole
  • 400 g di yogurt
  • 2 bicchieri di succo di mela
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • la scorza di un limone

PREPARAZIONE

Preparare la crema, mescolando lo yogurt con un po’ di scorza di limone grattugiata. Tagliare le fragole a dadini molto piccoli, aggiungete lo zucchero e ripassarle in padella, fino a che lo zucchero comincerà a sciogliersi. Comporre infine il dolce: inzuppare le fette biscottate nel succo di mela, alternandole a strati con la crema di yogurt e le fragole. Lasciare in frigorifero a riposare per qualche ora prima di servire. Guarnire al momento con altre fragole tagliate a metà.