Tranquilli e protetti sotto il sole

Con l’arrivo della bella stagione Cortilia, ha ampliato la gamma di prodotti per la cura della persona con quattro creme solari per chi vuole esporsi al sole in maniera sicura e utilizzando prodotti naturali, che rispettano l’equilibrio della pelle, senza conservanti sintetici.

I prodotti del marchio Bjobj sono stati selezionati e introdotti sul sito di Cortilia in virtù dell’attenzione che l’azienda pone nella loro realizzazione: sono composti da materie prime di origine naturale, con certificazione biologica che tutela il metodo di coltura. Le creme solari Bjobj presentano differenti fattori di protezione, nel rispetto dell’esposizione al sole di tutti i tipi di pelle.

Crema solare BIO 15 SPF – Una crema solare a fattore di protezione medio, ideale per chi parte da una carnagione già abbronzata. Grazie alla sua composizione, arricchita con olio di mandorle dolci, lino, cocco e argan di origine biologica, ha proprietà emollienti ed idratanti. Ricca in vitamina E permette di contrastare i radicali liberi e l’invecchiamento cutaneo.

Crema Solare BIO 30 SPF – crema solare a fattore di protezione alto, è ideale per chi ha una pelle chiara e particolarmente sensibile. Grazie alla sua composizione, arricchita con olio di mandorle dolci, lino, cocco e argan di origine biologica, ha proprietà emollienti ed idratanti. Contiene, inoltre, estratto di carota che dona alla pelle, nei giorni successivi dall’esposizione, una colorazione dorata e uniforme.

Crema Solare Bimbi BIO 50 SPF – Con il suo fattore di protezione elevato, la crema è ideale per la protezione della pelle dei più piccoli. Grazie alla sua composizione, arricchita con olio di argan, jojoba e lino da agricoltura biologica, ha proprietà emollienti ed idratanti. Contiene calendula, malva e bisabololo dalle proprietà emollienti e calmanti. Non contiene profumi.

Crema Doposole BIO – Crema idratante doposole lenitiva, specifica per restituire morbidezza e idratazione alla pelle affaticata dal sole. Ricca di sostanze nutrienti, come il burro di karitè, aloe e l’argan biologico, ha un effetto elasticizzante e nutriente. Contiene inoltre calendula e vitamine E, fondamentali per il mantenimento dell’abbronzatura una volta tornati a casa.

Scopri tutta la gamma: clicca qui

Quiz sul cibo: vi sveliamo le risposte corrette!

Sei preparato in materia di cibo? Come promesso, ecco le risposte corrette al nostro quiz.
Come te la sei cavata? Scoprilo subito!

STAGIONALITÀ
Qual è il periodo ideale per consumare i peperoni?
Tra febbraio e aprile
Tra marzo e giugno
Tra agosto e ottobre
Tra novembre e gennaio

Qual è il mese in cui si raccolgono i primi fichi? 
Gennaio
Marzo
Agosto
Ottobre

In quale stagione è possibile trovare le fave su Cortilia?
Primavera
Estate
Autunno
Inverno

PROPRIETÀ NUTRIZIONALI DI FRUTTA E VERDURA
Quale tra i seguenti frutti ha il più basso contenuto di zuccheri?
Pere
Fichi
Lamponi
Banane

Cos’è il bulgur?
Una vitamina contenuta nella frutta tropicale
Un tipo di frumento
La proteina tipica dei fagioli
Un tipo di sali minerali contenuti nella verdura a foglia verde

Quale sostanza aromatica conferisce ai carciofi il loro caratteristico sapore?
Cumarina
Chianolina
Cinarina
Linalolo

CIBI E PROVENIENZA
Il Pannerone è un formaggio tipico 

Lombardo
Pugliese
Sardo
Toscano

Quale fra quelli indicati è un bovino 
Limousine
Bentley
Aston
Martin
Rolls­Royce

Quale fra quelle indicate non è una mela
Stark
Cancians
Morgenduft
Granny Smith

Il Montebore é
Un vino
Un formaggio
Una territorio a forte vocazione agricola
Una spezia

Il timorasso è un vino
Abruzzese
Veneto
Piemontese
Lombardo

Grazie a tutti coloro che hanno partecipato al quiz 🙂

Un sano detox incomincia da frutta e verdura!

Avere una dieta sana ed equilibrata è una buona regola da seguire tutto l’anno, ma è proprio in questi giorni che inizia per molti la preparazione all’estate.

Questo, infatti, è proprio il momento giusto per riprendersi in mano e avere cura della proprio persona, magari seguendo per un periodo una dieta disintossicante. E per dieta non si intende certo una semplice dieta dimagrante ipocalorica, ma piuttosto un regime alimentare che abbia lo scopo di depurare il nostro corpo e disintossicarlo.

IMG_0087

Sono poche e semplici le regole da seguire, la prima delle quali è portare in tavola cibi ad alto potere disintossicante e drenante. Via libera, dunque, a tanta acqua e, soprattutto, frutta e verdura fresche di stagione.

Cosa Sì: cipolle (dall’azione drenante, oltre che stimolante del sistema immunitario…perfetta contro il raffreddore!) verdure a foglia verde (aumentano i livelli di clorofilla nel tratto digestivo, facilitando l’organismo a liberarsi dalle tossine ambientali come smog e diserbanti), limone (depurativo, drenante, perfetto per combattere l’acidosi: una condizione di ph del sangue alterato (troppo acido) frequente dopo periodi di eccessi alimentari e stress), thè verde, curcuma e zenzero

Cosa NO: caffè, alcol, carne rossa, grassi animali, farine bianche raffinate, alimenti sott’olio o cibi già pronti, zucchero e dolcificanti.

Ed ecco, dunque, le 5 regole per raggiungere depurarsi e raggiungere il massimo del benessere:

  • Bere molta acqua, anche 2 lt al giorno, anticipando la sensazione di sete. Via libera a infusi di erbe, thè verde e tisane drenanti (betulla, finocchio, equiseto, tarassaco).
  • Preferire sempre i cereali integrali, ricchi di fibre, aiutano la regolarità intestinale.
  • Evitare di salare gli alimenti: preferire spezie e erbe aromatiche. Utilizzarle in cucina è facile, basta abituare il gusto a sapori diversi.
  • Non saltare i pasti. Una buona regola può essere quella di ridurre le porzioni, ma non bisogna mai saltare i pasti.
  • Muoversi! L’attività fisica, praticata con regolarità, è sempre molto salutare per il nostro organismo: basta una camminata di almeno un’ora tutti i giorni per aiutare il corpo a eliminare più velocemente le tossine.

E se ancora questi consigli non sono sufficienti…c’è Cortilia che pensa a voi!
Proprio per “facilitare” i buoni propositi di rimettersi in forma e mangiare leggero, abbiamo pensato a 5 kit, perfetti per iniziare una dieta disintossicante.

Eccone un assaggio…

KIT DRENANTE

kit drenante

KIT ENERGIZZANTE

kit energizzante

Per scoprire tutti i kit clicca qui

5 INGREDIENTI, 5 MOSSE, UNA RICETTA: CUBOTTI DI TROTA SALMONATA CON INSALATA DI TOPINAMBUR E NOCCIOLE

Una ricetta semplice e veloce ideata dalla nostra amica Robysushi e realizzata con i prodotti di Cortilia!

Da provare assolutamente per stupire gli ospiti!

Tempo di preparazione: 30 minuti
tempo di cottura: 20 minuti
occorrente: carta forno, una teglia, pela patate, mandolina, una padella antiaderente
difficoltà: facile
stagione: primavera
tipologia: secondo piatto di pesce

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  1. 200 g di filetto affumicato di trota della Fattoria del pesce
  2. 16 g di nocciole del piemonte Igp
  3. 80 g di topinambur
  4. Pane con lievito madre ai 5 cereali
  5. Finocchietto fresco

…..e poi, olio extra vergine d’oliva, sale e pepe nero.

PREPARAZIONE:

  1. Tagliate a fette sottilissime (5 mm. circa) 6 fette di pane. Conditele con un pizzico di sale e un filo di olio evo e infornatele a 180° per dieci minuti. Toglietele appena saranno diventate dorate.
  2. Pulite con il pelapatate i topinambur, sciacquateli e con l’aiuto di una mandolina tagliateli a rondelle sottilissime. Conditeli con olio evo, sale e pepe, e il finocchietto tritato al coltello.
  3. Tritate le nocciole al coltello fino ad ottenere una granella irregolare.
  4. Dividete il filetto di trota in 10 quadrati, lasciandogli la pelle. Fate scaldare una padella antiaderente e appena sarà leggermente calda mettete in cottura la trota poggiandola sulla pelle. Fatela cuocere due minuti, poi giratela dalla parte della polpa e fatela cuocere un altro minuti. Togliete dal fuoco e adagiate la granella di nocciole su ogni cubotto di trota.
  5. Componete il piatto mettendo 5 cubi di trota a forma di cerchio, unite l’insalata di topinambur, un pizzico di granella di nocciole, il pane tagliato a quadrati e guarnite con il finocchietto fresco , pepe nero e un filo di olio evo.

Primavera: cosa mangiare per rispettare i ritmi della stagionalità

Le giornate si allungano e le nostre tavole si colorano: questo è il più chiaro segnale che finalmente è arrivata la tanto attesa primavera.
Volgendo l’occhio ai prodotti agricoli, vediamo le nostre campagne ricche di novità, anche se tanto deve ancora arrivare (chi di voi non è impaziente di gustare le ciliegie? Noi lo siamo!)

Come molti di voi sanno, per aiutarci a rispettate i ritmi della stagione anche a tavola, abbiamo pensato a uno strumento utile e simpatico che tutti possono tenere in cucina: la fisarmonica della stagioni, un volantino che aiuta a orientarsi e consumare  i prodotti che le nostre campagne ci offrono!

Ma cosa dice la fisarmonica?

fisarmonica2R

Ecco finalmente le fragole, gli asparagi,  le zucchine,  i piselli, le fave, i bruscandoli, il cicorino da taglio e tanto altro. Per semplificare abbiamo raccolto qui tutte le new entry primaverili!

Archiviato il periodo di cavoli e verdura  da consumare stracotte e calde fumanti, ora è la volta di tarassaco, erbette, dei famosi e rari agretti – conosciuti anche come barba dei frati, del cicorino e della borragine. La primavera è anche la stagione dei germogli e delle prime insalatine, quelle tenere, fresche e gustose.

Ma per i nostalgici dei frutti invernali, non dimentichiamo che siamo all’inizio della stagione, quindi per un po’ ci guideranno nel cambio di stagione le ultime arance i carciofi e le mele.

Per gli amanti dei fornelli ecco una selezione delle ultimissime ricette di stagione:

Crostoni con piselli e prosciutto

piselli rid (4 di 4)

Spaghetti con crema di avocado

riridotte (18 di 18)

Tiramisù di yogurt alle fragole 

tiramisu rid (3 di 4)

Due trattamenti di bellezza da preparare a casa… Provali anche tu!

Cosa c’è di meglio di un trattamento per il viso preparato con prodotti 100% naturali e di prima qualità? Abbiamo coinvolto la blogger Closette e  invitata a scegliere su Cortilia i prodotti necessari alla realizzazione di due maschere di bellezza in modalità Do It Yourself.

Federica Micoli, alias Closette, ha selezionato gli ingredienti per realizzare una maschera viso illuminante, per annullare gli effetti del lungo inverno sulla pelle e una maschera esfoliante, perfetta per preparare la pelle del viso all’esposizione al sole. Ecco di seguito le ricette e a [questo link] un video che mostra come ognuno possa preparare in casa la propria cura di bellezza, in poche e semplici mosse!

MASCHERA PELLE LUMINOSA
Ingredienti:
3 cucchiaini di miele
il succo di mezzo limone

Mescolare bene per qualche minuto, spalmare il composto sul viso in maniera compatta, tenere in posa per circa 10 minuti.
Poi sciacquare con acqua calda e sapone naturale

MASCHERA ESFOLIANTE
Ingredienti:
yogurt bianco
1 tuorlo d’uovo
succo di limone
zucchero di canna

Mescolare tutti gli ingredienti insieme (per le dosi regolarsi a occhio) aggiungendo per ultimo lo zucchero. Applicare la maschera sul viso facendo due strati e lasciare agire per 5 – 10 minuti. Trascorso il tempo, lavare il viso con acqua prima tiepida, poi fredda. Concludere spalmando energicamente una crema viso nutriente.

Per scoprire la linea beauty di Cortilia clicca qui

Una Pasqua all’insegna della tradizione

Uova di cioccolato, colomba ma anche tanta verdura sulle tavole degli italiani.

Con l’avvicinarsi della Pasqua abbiamo condotto un sondaggio per indagare come i rispondenti trascorreranno questa festività e che tipo ti pranzo hanno intenzione di organizzare.

Hanno risposto al questionario 1.285 persone, che hanno restituito una fotografia piuttosto tradizionalista delle proprie abitudini. Infatti, quasi il 57% degli intervistati trascorrerà la Pasqua a casa, rispetto a un 22% che farà un viaggio per “staccare la spina”. In ribasso anche il trend della gita di Pasquetta, opzione scelta soltanto dal 21% dei clienti di Cortilia.

La maggioranza del panel (54%) ha poi dichiarato che organizzerà il tradizionale pranzo pasquale, contro uno scarso 8% che andrà al ristorante e un 38% disposto a osare portando qualcosa di innovativo sulla propria tavola. Secondo quanto dichiarato dagli intervistati sembrerebbe che l’evoluzione delle abitudini di acquisto, con la diffusione capillare dello shopping online, che sta prendendo corpo anche nel campo agroalimentare, non abbia però scalfito il legame nei confronti di piatti e menu tradizionali.

A farla da padrona sono infatti le uova di cioccolato, per grandi e per bambini, che ottengono quasi il 70% di preferenza come cibo più rappresentativo della Pasqua, seguite da colomba, agnello e torta pasqualina.

Alla domanda “quale cibo non deve mancare sulla tua tavola pasquale” stupisce che la pasta fresca o  le lasagne ottengano solo uno stringato 28%. Il piatto simbolo del Made in Italy ha ceduto il posto ad antipasti e contorni di verdure, che si sono guadagnate oltre il 38% delle preferenze e dall’agnello con patate che,  ancora oggi viene scelto da un buon terzo del panel. In ultima posizione troviamo il pesce con poco meno del 7% delle preferenze.

Pur affidandosi alle nuove tecnologie per gli acquisti e le attività quotidiane, il campione intervistato si rivela legato alle tradizioni, senza mai rinunciare ad un’alimentazione di qualità. Qualunque sia la modalità con la quale giunge a domicilio, il cibo per oltre il 47% degli intervistati deve essere di qualità, per i pranzi di tutti i giorni e in particolare per quello di Pasqua. Un requisito irrinunciabile per il quale il 44% degli utenti ha dichiarato di non porre limiti al proprio budget.

Scopri subito le delizie che abbiamo selezionato per la Pasqua: clicca qui