Geomercato su alfemminile.com

Donne smart/ La tecnologia per una spesa intelligente ed economica

alfemminile presenta, in collaborazione con Silvia Vianello, la rubrica bisettimanale Donne Smart: tecnologia, innovazione, lavoro, marketing e comunicazione con sguardo femminile. Il quarto appuntamento è dedicato alle applicazioni utili per risparmiare sulla spesa di tutti i giorni. 
Ogni giorno spendi più di quanto vorresti? Vorresti cercare di ridurre i tuoi consumi nel fare la spesa? Come confrontare gratuitamente online su siti web, o tramite app, i prezzi dei supermercati? Quali le offerte più vantaggiose? Come creare agevolmente la lista della spesa? Qual è il punto vendita più vicino con i prodotti di marca più conveniente? Come acquistare direttamente dal produttore? Come scoprire se i prodotti sono freschi e se la frutta e la verdura sono maturi?

La tecnologia viene a supporto delle Donne Smart con tutta una gamma di servizi innovativi, pronti all’uso.
Ci siamo anche noi…

Pasqua a chilometri zero, una ricetta per risparmiare

Con i primi caldi, la stagione invita alle gite fuoriporta. Se siete tra quanti sono saltati in macchina per qualche ora di relax, ve ne sareti accorti: il prezzo dei carburanti è balzato alle stelle.

Tralasciando la ricaduta diretta che il caro-benzina ha sul vostro portafoglio quando vi trovate davanti al distributore, avete mai fatto mente locale sull’impatto che i rincari del carburante hanno sul prezzo degli alimenti che acquistate nei supermercati?

In Italia l’86 % dei trasporti commerciali avviene su strada e, a quanto afferma la Coldiretti, i costi della logistica incidono dal 30 al 35% sul prezzo di frutta e verdura e assorbono in media un quarto del fatturato delle imprese agroalimentari. L’intera industria agroalimentare deve fare i conti con le difficoltà legate al trasporto: secondo le stime, prima di arrivare sulle tavole degli italiani un pasto percorre in media quasi 2000 chilometri.

L’allarme arriva da Federconsumatori, che mette in allerta gli italiani: la Pasqua 2011 rischia di essere una delle più care degli ultimi anni, proprio a causa degli aumenti dei prezzi tra gli scaffali, che sfiorano tassi pari all’8%. Rincari addirittura superiori – vicini al 13% – sono quelli che aspettano poi alcuni prodotti gastronomici maggiormente legati alla tradizione pasquale.

Come fare dunque a non rinunciare a prodotti freschi di stagione senza spendere cifre eccessive? Facile! Secondo Federconsumatori e l’Adusbef acquistando prodotti a chilometri zero, i cui prezzi vengono decisi direttamente dai produttori. Trattandosi inoltre di prodotti freschi del territorio locale, non viaggiano per giorni su camion o nei frigoriferi, contribuendo così positivamente anche alla riduzione delle emissioni inquinanti liberate nell’ambiente dai mezzi pesanti addetti al trasporto e difendendosi più efficacemente dai negativi effetti del caro-benzina.