La stagione dell’olio extravergine non finisce mai!

Di questo eccezionale oro liquido non c’è mai da stancarsi, non fosse altro per le virtù infinite di questo prodotto, icona della cultura mediterranea. Partiamo da un po’ di chiarezza. L’extravergine d’oliva, ben diverso dall’olio d’oliva o da tutti i derivati, è il risultato dalla sola pressatura meccanica delle olive. Nessun solvente, nessuna operazione di disacidificazione, correzione o quant’altro. Ovviamente a definire la qualità di un buon extravergine sono le olive di partenza, che devono essere sane, coltivate in zone ad alta vocazione, raccolte al perfetto stato di maturazione e frante entro poche ore dalla raccolta.

Di extravergini di qualità in Italia ce ne sono infinite varianti, in funzione del territorio, delle cultivar, della sapienza e della cultura locali. Abbiamo deciso di raccontarvi l’olio dell’azienda Vulcano, una realtà biologica della Calabria. Abbiamo scelto una versione bilanciata e perfetta per comprendere le caratteristiche dell’azienda. 

Vulcano-OlioextraverginedolivaBioR

Quest’olio biologico è frutto della selezione attenta di diverse cultivar: carolea, coratina, dolce di Rossano, nocellara e tondino. Ha un colore giallo-verde e presenta un gusto armonioso dato dalla combinazione delle caratteristiche delle diverse cultivar.

L’extravergine del Garda

Non serve per forza dirigersi centinaia di chilometri a Sud per godere appieno delle virtù di uno dei più grandi capolavori dell’arte agricola e alimentare dei Paesi Mediterranei. Anche le zone prossime a noi, sono culla di piccole eccellenze produttive di olio extravergine d’oliva. Sulle sponde del Lago di Garda, ad esempio, si concentra una rara testimonianza di cultura dell’olivo, affidata ad aziende e cooperative che hanno fatto della rarità la propria chiave di lettura innovativa e di grande fascino.

garda-943087_1920

Di extravergine del Garda, si sa, ce n’è poco, quel poco che basta per amarlo e apprezzarlo per quello che è, un estratto di passione e coraggio da parte di chi – in parallelo al turismo – ha creduto e investito in un comparto dal grande valore storico e culturale.

Manestrini è tra le prime aziende private che già oltre 50 anni fa ha iniziato a produrre olio valorizzando il territorio e le colline della sponda bresciana. Il merito è di Egidio, oggi affiancato dalla temeraria e appassionata figlia Nicoletta. Le varietà di olivo tradizionali coltivati in zona sono frantoio, moraiolo, leccino e casaliva, tutte presente nei vasti appezzamenti dell’azienda Manestrini, poi lavorati e franti nel proprio frantoio privato.

Per cogliere al meglio le virtù e la tipicità del territorio, abbiamo selezionato la versione di extravergine dell’azienda Manestrini più rappresentativa, ovvero l’Extravergine DOP Garda Bresciano, una garanzia totale di filiera, rispetto della tradizione ed eleganza gustativa.

Manestrini-OlioExtravergineOlivaR

Bruschette con zucchine, crudo e olive

Le bruschette sono un salvacena perfetto per l’estate! Le classiche al pomodoro non vanno mai in disuso, ma ogni tanto è bello anche variare!

Queste sono perfette, unendo la sapidità del prosciutto crudo alla dolcezza delle zucchine grigliate. Abbondate con l’aglio sfregato sul pane a lievitazione naturale, unite qualche oliva e avrete la cena in tavola in pochissimo!BruschetteRIngredienti per 4 persone:
400 g di pane a lievitazione naturale
100 g di prosciutto crudo dolce
2 zucchine
4 cucchiai di olio evo
una decina di olive denocciolate
2 spicchi di aglio

Affettate il pane in fette di circa 1 cm di spessore. Abbrustolitele su una griglia rovente o in un tostapane. Sfregatele per bene con l’aglio, fino a che il pane non sarà decisamente profumato.Bruschette 1RIntanto affettate anche le zucchine in fette molto sottili. Pennellatele con l’olio evo e cuocetele sulla griglia calda. Sistematele sulle fette di pane, unite il prosciutto crudo e le olive e servite.
Bruschette2R