5 INGREDIENTI, 5 MOSSE, UNA RICETTA: CUBOTTI DI TROTA SALMONATA CON INSALATA DI TOPINAMBUR E NOCCIOLE

Una ricetta semplice e veloce ideata dalla nostra amica Robysushi e realizzata con i prodotti di Cortilia!

Da provare assolutamente per stupire gli ospiti!

Tempo di preparazione: 30 minuti
tempo di cottura: 20 minuti
occorrente: carta forno, una teglia, pela patate, mandolina, una padella antiaderente
difficoltà: facile
stagione: primavera
tipologia: secondo piatto di pesce

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  1. 200 g di filetto affumicato di trota della Fattoria del pesce
  2. 16 g di nocciole del piemonte Igp
  3. 80 g di topinambur
  4. Pane con lievito madre ai 5 cereali
  5. Finocchietto fresco

…..e poi, olio extra vergine d’oliva, sale e pepe nero.

PREPARAZIONE:

  1. Tagliate a fette sottilissime (5 mm. circa) 6 fette di pane. Conditele con un pizzico di sale e un filo di olio evo e infornatele a 180° per dieci minuti. Toglietele appena saranno diventate dorate.
  2. Pulite con il pelapatate i topinambur, sciacquateli e con l’aiuto di una mandolina tagliateli a rondelle sottilissime. Conditeli con olio evo, sale e pepe, e il finocchietto tritato al coltello.
  3. Tritate le nocciole al coltello fino ad ottenere una granella irregolare.
  4. Dividete il filetto di trota in 10 quadrati, lasciandogli la pelle. Fate scaldare una padella antiaderente e appena sarà leggermente calda mettete in cottura la trota poggiandola sulla pelle. Fatela cuocere due minuti, poi giratela dalla parte della polpa e fatela cuocere un altro minuti. Togliete dal fuoco e adagiate la granella di nocciole su ogni cubotto di trota.
  5. Componete il piatto mettendo 5 cubi di trota a forma di cerchio, unite l’insalata di topinambur, un pizzico di granella di nocciole, il pane tagliato a quadrati e guarnite con il finocchietto fresco , pepe nero e un filo di olio evo.

5 ingredienti, 5 mosse, una ricetta: uovo in camicia con insalata di carciofi e crema di bietole

Cosa fate voi quando non avete tempo per fare la spesa ma non volete rinunciare a mangiare sano, con frutta e verdura fresca e soprattutto di stagione?! La nostra amica RobySushi si è rivolta a Cortilia per fare la spesa come in campagna.

Il risultato? Una ricetta gustosissima da preparare in sole 5 mosse. Le abbiamo chiesto di ideare tre #ricettein5mosse usando i prodotti di Cortilia. Oggi ci propone la prima: un antipasto vegetariano, che può trasformarsi tranquillamente in piatto unico se lo accompagnate per esempio con del riso basmati lesso, a base di uova, verdura e formaggio.

Volete sapere di cosa si tratta? Di un uovo in camicia con insalatina di carciofi e crema di bietole. 

tempo di preparazione: 15 minuti
tempo di cottura: 25 minuti
occorrente: una pentola grande, un mixer ad immersione, un tagliere, una pentola piccola, una ciotolina piccola, carta assorbente
difficoltà: facile
stagione: primavera
tipologia: antipasto light di verdure

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  1. due uova biologiche Cascina Pizzo
  2.  180 g di bietole fresche
  3. due carciofi puliti
  4. un limone
  5.  40 g di caciotta di mucca Az. Agricola Il Fornasotto a scaglie

…..e poi, olio extra vergine d’oliva, aceto di vino, sale e pepe nero.

PREPARAZIONE:

  1. Lavare accuratamente le bietole. Lessarle in una pentola con due dita di acqua bollente. Appena saranno morbide scolarle e lasciarle raffreddare.
  2.  Strizzare accuratamente le bietole, metterle nel bicchiere di un mixer ad immersione con olio evo, sale e un cucchiaino di limone. Frullare fino ad ottenere una crema liscia. (Facoltativo: passare in un colino a maglia fine)
  3. Tagliare a fette molto sottili i carciofi e condirli con olio evo, sale, pepe nero e due cucchiai di succo di limone.
  4. Portare ad ebollizione dell’acqua in una pentola piccola. Appena raggiunto il bollore aggiungere un cucchiaino di aceto di vino. Con un cucchiaio girare l’acqua in modo da creare un mulinello, e unire, al centro di questo un uovo. Lasciar cuocere, e appena l’albume di sarà rappreso togliere con una schiumarola e farlo asciugare con della carta assorbente. Ripetere la stessa operazione con l’altro uovo.
  5. Impiattare mettendo sul fondo del piatto due cucchiai di crema di bietole, e con il dorso dello stesso sbattere leggermente sulla crema in modo da sporcare il piatto. Unire i carciofi, l’uovo e le scaglie di formaggio. Terminare con un pizzico di sale e pepe sull’uovo.

BUON APPETITO!

I 10 segreti per un buon risotto

Dieci semplici consigli rivelati da chi il riso lo coltiva…

1. DOSA BENE IL RISO E UTILIZZA UN TEGAME ADATTO

La dose di un risotto per 4 persone è di 350 g di riso (circa una tazzina da caffè per persona). Il tegame deve avere dimensioni di 26-28 cm di diametro e non più alto di 7-8 cm di altezza. Il tegame deve essere di acciaio pesante o di rame stagnato.

2. NON LAVARE IL RISO PRIMA DI CUOCERLO

3. NEL SOFFRITTO SEGUIRE LA SEGUENTE SUCCESSIONE DI INGREDIENTI

Scaldare 2-3 cucchiai d’olio e aggiungere una noce di burro.
Aggiungere la cipolla tritata fine e rosolarla.
Aggiungere un’altra noce di burro (non friggerlo, ma scioglierlo soltanto).
Tostare il riso e sfumare a piacere con vino.

4. VERSARE SUL RISO TOSTATO SOLO BRODO BOLLENTE (DI CARNE O VEGETALE)

5. IL RISO DEVE CUOCERE SEMPRE SENZA COPERCHIO

6. LA QUANTITA’ DEL BRODO DA UTILIZZARE DEVE ESSERE TRE VOLTE QUELLA DEL RISO

7. PER MESCOLARE IL RISO USARE SEMPRE UN CUCCHIAIO DI LEGNO

8. MESCOLARE O NON MESCOLARE IL RISO?

Entrambi i metodi sono validi:

se nel riso versiamo subito tutto il brodo una volta tostato, lo mescoliamo una sola volta e poi lo lasciamo cuocere, otterremo un risotto con i chicchi ben staccati l’uno dall’altro;

se invece versiamo il brodo poco alla volta e mescoliamo in continuazione fino a cottura raggiunta, otterremo un risotto più cremoso.

9. LA MANTECATURA

Per mantenere un risotto “all’onda”, a fine cottura è importante mantecarlo a fuoco spento con una noce di burro e una manciata di formaggio grana grattugiato.

Il riso Italiano è senza dubbio una delle varietà migliori al mondo perché assorbe il condimento e perché mantiene la cottura.

Lo spezzatino: una garanzia di gusto

Dai tagli meno nobili, ma di altrettanto gusto e morbidezza, si ottiene lo spezzatino, base di squisite preparazioni gastronomiche semplici e a portata di tutti. Un piatto conviviale e completo.

 

 

 

 

 

Ecco la ricetta per preparare questo piatto:

1 lt di brodo

1 kg di spezzatino

1 carota

1 cipolla

2 costole di sedano

30 gr di burro

4 cucchiai di olio di oliva

Farina qb

Sale qb

Pepe qb

1 bicchiere di vino rosso

Prendete la carne già tagliata a pezzetti e infarinatela leggermente.

Quindi tritate finemente la cipolla, la carota e il sedano in modo da ottenere un buon soffritto.

Quando le verdure saranno pronte, prendete una pentola capiente dove farete sciogliere il burro insieme ad un po’ d’olio e, non appena sarà fuso, aggiungetevi il trito di verdure. Lasciatele rosolare bene a fuoco dolce per qualche minuto, stando ben attenti che non si brucino.

Aggiungete quindi anche i pezzetti di carne infarinati e lasciateli insaporire insieme alle verdure. Sfumate con il bicchiere di vino rosso lasciandolo evaporare a fuoco vivace.

Versate poi sulla carne il brodo che avrete preparato  senza dimenticare di salare e pepare a piacimento.

Coprite la pentola con un coperchio e lasciate cuocere per almeno un’ora e mezza a fuoco dolce.

Lo spezzatino andrà servito ben caldo.

Buon appetito!